“Il referendum? Un trionfo del porno!”. Quell’incredibile retroscena a luci rosse che vi lascerà basiti (non esageriamo): cosa è successo in Italia dopo la vittoria del No


 

 

Che ci crediate o meno, anche le elezioni hanno il loro retroscena a luci rosse. E così la vittoria del No all’ultimo referendum, che ha portato alle dimissioni dalla presidenza del consiglio di Matteo Renzi, hanno scatenato conseguenze a catena… su Pornhub! Sì, avete capito bene: il più celebre portale hot gratuito al mondo ha fatto registrate una vera impennata nelle visite. Nella notte a cavallo tra il 4 e il 5 dicembre 2016, in cui il 59,1% di elettori ha bocciato la riforma voluta dal premier Pd, Pornhub Insight ha rilevato tra gli utenti italiani un aumento di ricerca di video porno quasi del 10% in più rispetto alla media. Nello specifico, come riporta Il Fatto Quotidiano, tra le 7 del mattino del 4 dicembre e le 6 del mattino del 5 dicembre, si sono verificate prima una caduta libera del flusso di traffico con meno 9% da metà pomeriggio fino a mezzanotte, e poi un successivo enorme rialzo in un paio d’ore e senza soluzione di continuità di oltre l’8%. Facendo il parallelo con gli scrutini, emerge in pratica che appena arrivati i dati definitivi sull’esito finale gli italiani hanno deciso di darsi al mondo dell’hard. (Continua a leggere dopo la foto)



Altro dato interessante è che l’aumento esponenziale del traffico post risultati e discorso del premier, è dovuto principalmente alle donne. Da mezzanotte alle due di notte del 5 dicembre il traffico “rosa” su Porhub aumenta addirittura del 12%, mentre la lineetta blu dei maschietti si alza sì, ma solo attorno al 6%. Insomma, a scatenarsi sono state soprattutto le signore. (Continua a leggere dopo la foto)


 


 

Infine, un dettaglio non da poco. Le ricerche a sfondo politico che vanno per la maggiore su Pornhub si sono concentrate soprattutto sull’ormai ex ministro alle Riforme Costituzionali Maria Elena Boschi. A seguire incalzano le varie Virginia Raggi, Giorgia Meloni e Laura Boldrini, anche se non manca chi ha digitato il nome dello stesso Matteo Renzi.

“Ahi ahi, ecco che è successo la notte dello spoglio”. Maria Elena Boschi e Agnese Landini, moglie di Matteo Renzi: proprio dopo i risultati del referendum arriva l’indiscrezione (particolare)