Coronavirus, altri 4 morti: sale il numero delle vittime. I contagiati sono 821


Continuano ad aumentare sia le vittime (altre 4 persone hanno perso la vita nelle scorse ore) che i contagiati dall’epidemia del coronavirus. I morti sono arrivati quindi a quota 21, mentre le persone ammalate sono al momento 821. Sono comunque da registrare 46 persone che si sono guarite. Tra gli 821 soggetti infettati 412 non hanno sintomi o hanno sintomi abbastanza lievi e si trovano in isolamento domiciliare. 345 sono in ospedale, mentre 64 sono ricoverati in terapia intensiva. A comunicare questi dati ufficiali è il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli.

Il quale ha aggiunto: “Le persone morte oggi sono 4, tre delle quali ultra 80enni e un 77enne. Non sappiamo ancora se sono decedute in conseguenza del coronavirus. Ce lo dirà l’Istituto superiore di sanità. L’assistenza alla popolazione prosegue: lunedì riapriranno le poste in alcuni comuni per pagare le pensioni. Nelle zone rosse la vita proseguirà regolarmente”. (Continua dopo la foto)






Queste dichiarazioni fanno intuire che i deceduti avevano già delle patologie pregresse. Prima dell’intervento di Borrelli, aveva parlato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: “La conoscenza aiuta la responsabilità e costituisce un forte antidoto a paure irrazionali e immotivate che inducono a comportamenti senza ragione e senza beneficio, come avviene talvolta anche in questi giorni”. Ha quindi invitato all’unità nel trentesimo anniversario di Telethon. (Continua dopo la foto)






Il Capo dello Stato aveva voluto anche ringraziare tutti coloro che si stanno adoperando per contrastare la malattia: “In questo giorno dedicato alle malattie rare dobbiamo sentire il dovere di ringraziare chi sta operando con fatica, con sacrificio, con abnegazione per contrastare il pericolo del coronavirus: i medici, gli infermieri, il personale della Protezione civile, i ricercatori, le donne e gli uomini delle Forze Armate e di quelle di polizia, tutti coloro che in qualche modo si trovano in prima linea”. (Continua dopo la foto)



Le regioni coinvolte sono 13. Ecco i dettagli: i casi accertati di coronavirus in Lombardia sono 531, 151 in Veneto, 145 in Emilia-Romagna, 19 in Liguria, 11 in Piemonte, 8 in Toscana, 6 nelle Marche, 4 in Sicilia, 4 in Campania, 3 nel Lazio, 3 in Puglia, 1 in Abruzzo, 1 in Calabria e 1 nella Provincia autonoma di Bolzano.

Lutto per Romano Prodi. È morto a soli 18 anni: incidente mortale in bici

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it