Le prime foto della nuove macchine dei Carabinieri colorate di verde hanno fatto subito il giro della rete, scatenando ironia e polemica. Ecco perché sono così


 

Abituiamoci a vederle nelle nostra città. Per volere del governo, il corpo forestale dello stato è stato inglobato dall’Arma dei Carabinieri con la creazione del “Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare dei Carabinieri”. E da oggi anche alcune gazzelle dei carabinieri saranno diverse, di colore verde per la precisione, con la scritta bianca ‘Carabinieri’. Sarebbero questi i colori del prototipo di automobile, a disposizione dal primo gennaio del 2017, del ‘Comando Tutela ambientale, agroalimentare e forestale’. “Non avendo soldi da spendere per ridipingere le auto, le si lascia così come sono con la livrea verde, togliendo semplicemente la scritta ‘Forestale’ e si mette quella ‘Carabinieri’” dice all’Adnkronos Marco Moroni, segretario del Sapaf, sindacato autonomo dei Forestali.

(continua dopo la foto)



“In pratica queste auto verdi sarebbero i nostri mezzi ‘rivisitati’, dopo l’accorpamento tra il Corpo Forestale e l’Arma a seguito del decreto legislativo di riorganizzazione delle forze di polizia”. E le polemiche non mancano: “Un accorpamento che noi critichiamo, da una parte perché siamo contro la militarizzazione, dall’altra perché crediamo che la riorganizzazione non sia una soluzione ai problemi di Spending Review” aggiunge Moroni.

(continua dopo la foto)

 


Le prime foto, circolate sui social, hanno scatenato l’ironia della rete. C’è chi twitta che somigliano a “quelle della Lega Nord”, mentre per altri sono “simili a quelle della polizia cilena”. “Il Carroccio? Non c’entra niente” scherza Moroni, rispondendo ai ‘cinguettiì sul colore delle nuove possibili auto. A quanto riferiscono all’Adnkronos, le ‘auto verdi’ in realtà sarebbero “prove tecniche di trasformazione” delle vecchie vetture della Forestale. Il loro riutilizzo è dettato da esigenze di contenimento dei costi e dell’ottimizzazione dell’attuale parco macchine in dotazione alla Forestale. Non è escluso, quindi, che le stesse auto “vengano ridipinte con i colori classici dell’Arma dei carabinieri”.

Sentono per giorni una puzza insopportabile sul pianerottolo, così i condomini chiamano i carabinieri. Quando questi entrano nell’appartamento segnalato, si accorgono che è un luogo dell’orrore… Ecco che cosa c’era dentro