Fuoristrada al rientro dalla festa: morto anche il terzo giovane di 19 anni


Tragedia ad Albiano Magra, frazione nel comune di Aulla, in provincia di Massa Carrara. L’incidente è avvenuto nella notte tra venerdì 7 e sabato 8 febbraio. Purtroppo sale a tre morti il già tragico bilancio del drammatico schianto. Infatti, erano già morti sul colpo un 21enne e una ventenne. Entrambi viaggiavano sulla stessa autovettura. Perde la vita anche il 19enne. Il giovane, originario di Bolano (Spezia), era stato estratto dal veicolo e trasportato d’urgenza all’ospedale Cisanello di Pisa. Ricoverato con prognosi riservata, non si è più svegliato, perdendo anche lui la vita.

Una carambola in strada e lo schianto violento contro il muro; la dinamica dell’incidente è stata violenta. Perdono la vita tre giovani, nonostante i soccorsi fossero riusciti ad estrarre ancora vivo il 19enne e altri due ragazzi. Il 19enne è stato trasportato d’urgenza in ospedale: per lui una prognosi riservata che poi ne ha decretato il decesso. Il ragazzo non ha più ripreso i sensi nè conoscenza e muore sotto gli occhi dei medici che hanno atto di tutto per non fare salire il bilancio dei morti. Invece sono tre i ragazzi che perdono la vita nell’incidente di Albiano Magra. (Continua dopo le foto).
















Le ferite del  19enne in prognosi riservata erano troppo gravi e dopo quasi una settimana trascorsa nel reparto in rianimazione, il cuore del giovane ha smesso di battere. È accaduto nella serata di venerdì 14 febbraio. Già a partire dal pomeriggio i medici avevano già avviato la procedura di accertamento di morte cerebrale, ma alle re 20 è stato dichiarato il decesso. Gli organi del ragazzo saranno donati per pazienti in attesa di trapianto: hanno deciso questo i familiari del giovane deceduto. Rimangono ricoverati, seppur  in gravi condizioni all’ospedale di La Spezia, altri due giovani. I ragazzi viaggiavano a bordo dell’Alfa Romeo Mito finita contro un muro. (Continua dopo la foto).

Stavano tornando da una festa di compleanno i due giovani morti: Andrea Rapallini, 21 anni, residente a Podenzana (Massa Carrara), era alla guida dell’auto, mentre la sua ragazza, Giorgia Gallo, 20 anni, residente a La Spezia, era seduta sul sedile del passeggero. A bordo dell’auto, un’Alfa Romeo Mito, ma sui sedili posteriori,c’erano invece gli altri tre coetanei rimasti coinvolti nel tragico incidente: L.D., 21 anni, di Santo Stefano Magra, è ricoverato all’ospedale di La Spezia cosi’ come A.C., 22 anni, residente a Bolano. Il terzo, G.B., 19 anni anche lui di Bolano, deceduto poche ore fa, ha lottato tra la vita e la morte all’ospedale Cisanello di Pisa, dove era stato inizialmente trasferito in elicottero nel corso della notte. (Continua dopo le foto).

L’auto è ridotta a uno sgorbio di lamiera. Sui sedili posteriori, in un incastro spaventoso, si trovavano  Dascanio, ricoverato all’ospedale di La Spezia, e Alex Cusimano, 22 anni, anche lui portato all’ospedale ligure. Insieme a loro, portato però a Cisanello c’è Gianmarco Bigliazzi, La notizia dei funerali è riportata su La Nazione di Massa Carrara. Fiori bianchi attorno all’altare, palloncini bianchi e rossi che circondano una foto del giovane: così è stata allestita la chiesa di Sant’Andrea a Montedivalli, frazione di Podenzana. Tanti giovani in chiesa e un silenzio assoluto. Un grande fascio di rose è stato posto sopra la bara, anch’essa bianca. “Ora il Signore resti vicino alla famiglia”, sono le parole di don Giorgio Ciuffani, che ha celebrato i funerali. Ha parlato poi il sindaco di Podenzana Marco Pinelli, che ha ribadito la vicinanza alla famiglia. Il sindaco aveva conosciuto Andrea in occasione di un tirocinio che il ragazzo aveva svolto in Comune.

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it