I genitori non reggono alla scomparsa del figlio: muoiono pochi giorni dopo


Non hanno retto al dolore per la morte dell’unico figlio, Angelo, 50 anni, scomparso dopo un male incurabile che se l’è portato via in pochi mesi. Sconvolte le comunità di Nardò e Copertino, in provincia di Lecce, in Puglia, dove la famiglia Gioffreda era conosciuta. I tre erano proprietari di un’azienda agricola conosciuta per gli ottimi prodotti caseari, per l’ottima qualità delle greggi e degli animali allevati in una zona a forte vocazione zootecnica.

Il primo lutto arriva dopo cinque anni di malattia. Angelo, 50 anni, si arrende a un male incurabile. Il dolore è un macigno per Paolo, il padre 76enne, che si lascia andare dopo 12 giorni dal funerale del figlio. Il giorno dopo le esequie di Paolo muore anche la mamma di Angelo, Immacolata Tondo. In meno di due settimane le bare di figlio, padre e madre sono sfilate nella stessa chiesa. (Continua a leggere dopo la foto)








E i Gioffreda hanno dimostrato, restando uniti anche dopo la morte, la forza del loro amore. A raccontare la storia della famiglia Gioffreda è La Gazzetta del Mezzogiorno. Come detto, il primo a morire è stato Angelo Gioffreda, cinquanta anni, che da cinque anni combatteva contro una malattia. I suoi genitori, che vivevano con lui, lo hanno sostenuto nella sua battaglia fino al suo ultimo giorno. (Continua a leggere dopo la foto)






Nel manifesto funebre avevano fatto scrivere: Non piangete, sarò l’angelo invisibile della famiglia”. Una decina di giorni dopo il funerale del cinquantenne, celebrati il 29 gennaio scorso, è venuto a mancare il padre, Paolo, settantasei anni. In città raccontano che era un uomo forte, temprato dalle avversità. Ma il suo cuore si sarebbe fermato per il dispiacere o il desiderio di andare incontro al figlio volato in cielo troppo presto. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Un colpo troppo forte per Immacolata, che il giorno dopo si è lasciata andare. Secondo quanto racconta La gazzetta del Mezzogiorno, la donna stava poco bene, ma sicuramente nessuno si aspettava che la situazione precipitasse così in fretta.

Maryanne e Tommy Pilling, la coppia con la sindrome di Down festeggia 24 anni di matrimonio

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it