“Addio mamma”. Roberta, 44 anni, lascia 3 figli: stroncata da una polmonite batterica


Lascia 3 figli Roberta Valgiovio, il suo sorriso si è spento a soli 44 anni. Non è basta la sua determinazione, si è spenta in un letto d’ospedale dopo 10 giorni di battaglia. La situazione sembrava sotto controllo, poi, con il passare dei giorni, alla diagnosi di polmonite batterica si sono aggiunte complicanze cardiache che sono poi risultati fatali.

Roberto Valgiovio, viveva col marito Fabio e i figli a Montichiari, in provincia di Brescia, un paese gettato nel luttio. Come scrive BresciaToday, sui social sono apparsi diversi messaggi di cordoglio per la sua famiglia, con i tre bambini che resteranno senza la mamma scomparsa così giovane. I funerali si terranno oggi pomeriggio intorno alle 15.15 nel duomo di Montichiari. Continua dopo la foto









Le polmoniti batteriche possono colpire chiunque, a qualsiasi età, ma prediligono gli individui debilitati, gli etilisti e le persone che presentano gli altri fattori di rischio riportati in tabella. Sono la causa più comune di polmonite negli adulti di età superiore ai 30 anni. Alcuni germi responsabili della polmonite batterica sono di comune riscontro nel cavo orale e nelle prime vie aeree di persone sane. Continua da la foto






Approfittando di un calo delle difese o di altri fattori predisponenti, questi germi possono discendere l’albero bronchiale fino a raggiungere gli alveoli. In questa sede, la risposta immunitaria determina l’accumulo di liquidi, che impediscono il normale scambio di gas tra il sangue e l’aria inspirata. L’infezione può rimanere confinata od estendersi all’intero polmone; nei casi più severi, inoltre, i batteri possono entrare nel circolo sanguigno ed interessare l’intero organismo, causando malattie molto gravi o addirittura fatali. Continua dopo la foto



 


Tra i batteri, lo Streptococcus pneumoniae, responsabile della polmonite pneumococcica, è il più più frequente responsabile di polmonite domiciliare in tutte le classi di età ad eccezione dei bambini. In questo caso la malattia può essere prevenuta sottoponendosi ad una specifica vaccinazione.

Ti potrebbe interessare: Come una madre, è successo dopo la puntata di ieri sera. I fan di Vanessa Incontrada senza parole

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it