Terremoto: l’Italia ripiomba nel terrore. Forte scossa nel Centro Italia, cosa è successo


 

Una forte scossa di terremoto, di magnitudo 5.4 sulla scala Richter, avvenuta nel Centro Italia, con epicentro nella provincia di Macerata, a Visso, è stata avvertita a Roma, L’Aquila, Perugia e Terni. Il sisma ha scosso tutte le Marche, dalle zone terremotate dell’Ascolano ad Ancona, a Fabriano e Pesaro. Molte persone sono uscite di casa spaventate. Tantissime le chiamate ai vigili del fuoco. Il sisma è stato nettamente avvertito anche a, Firenze, Arezzo, Napoli e Caserta. I comuni dell’epicentro sono: Castelsantangelo sul Nera, Visso, dove sono avvenuti alcuni crolli, Ussita e Preci. Il sisma ha scosso tutte le Marche, dalle zone terremotate dell’Ascolano ad Ancona, a Fabriano e Pesaro. Molte persone sono uscite di casa spaventate. Tantissime le chiamate ai vigili del fuoco. Il sisma è stato nettamente avvertito anche a, Firenze, Arezzo, Napoli e Caserta. Nella zona dell’epicentro, inoltre, sono saltate le linee elettriche.

(Continua a leggere dopo il tweet)

 

          ++ #Terremoto Scossa percepita in tutta l’Italia centrale di magnitudo 5.4 scala Richter, epicentro tra Terni e Perugia. ++

(Continua a leggere dopo la foto)

Paura anche a Roma. Molti cittadini della Capitale, anche in centro, sono scesi in strada dopo aver sentito tremare il palazzo. La scossa è stata avvertita nettamente in tutta la città: presi d’assalto i centralini dell’Ingv (l’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia) e dei vigili del fuoco. Per il momento si tratta solo di persone spaventate, non risulterebbero danni. Anche sui social in tanti hanno scritto di aver sentito il terremoto: lampadari che dondolavano e che hanno continuato per parecchi minuti, finestre che si sono aperte, tavoli e letti che tremavano. Qualcuno racconta anche di gatti e cani che hanno dato segni di agitazione pochi secondi prima della scossa. La forte scossa è stata avvertita distintamente anche in tutto il litorale romano, da Ostia a Fiumicino sino a Fregene. I lampadari hanno oscillato e ci sono state oscillazioni ai piani alti delle abitazioni.

(Continua a leggere dopo il video)

Per Alessandro Amato, dell’Ingv “questo sisma è in qualche modo legato a quello del 24 agosto ad Amatrice. Si trova infatti nell’area già attiva. Si tratta probabilmente dell’attivazione di una nuova faglia”. Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, di rientro a Roma dalla Campania, è in contatto con il capo della Protezione civile Fabrizio Curcio.

Ti potrebbe interessare anche: Dopo la tragedia di Amatrice, l’Italia ripiomba nel terrore: scossa di terremoto fortissima. Paura ancora in centro Italia, cosa è successo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it