Lutto in Italia, è morto uno pasticcieri più amati. Il doloroso addio: “Perdiamo un’eccellenza”


È stato uno dei pasticceri più famosi d’Italia e la notizia della sua morte ha fatto subito il giro del web. Alfonso Pepe, il pasticciere di Sant’Egidio del Monte Albino (in provincia di Salerno), è morto dopo una lunga malattia. Due anni di battaglie, senza mai lasciare il lavoro, poi la tragica notizia.

Alfonso Pepe era i protagonisti della pasticceria della Campania, è stato l’artefice della rivoluzione che ha visto primeggiare i pasticceri del sud scavalcare i colleghi del nord nella realizzazione dei panettoni. Con i suoi panettoni aveva conquistato il titolo di migliore panettone in diverse manifestazioni ricevendo consensi di critica e di pubblico per le sue realizzazioni. (Continua a leggere dopo la foto)







Se ne va così a 55 anni il pasticciere che più di tutti, insieme a Sal De Riso, ha impresso una svolta epocale alla pasticceria del Sud con i suoi lievitati che gli hanno dto tante soddisfazioni e fatto vincere tutti i premi. Il re dei pasticceri si è arreso dopo aver lottato due anni contro un male incurabile. L’addio commosso sui social arriva da tutti. Iginio Massari, considerato il Maestro della pasticceria italiana, ha pubblicato una foto che lo ritrae abbracciato ad Alfonso. (Continua a leggere dopo la foto)






“L’Italia perde un’Eccellenza della Pasticceria. Riposa in pace caro Alfonso”, ha scritto Iginio Massari a corredo dello scatto. I lievitati di Alfonso Pepe hanno ottenuto numerosi riconoscimenti e premi in Italia perché preparati nel rispetto dei tempi e della lavorazione artigianale. La maestria nella lavorazione del lievito madre e nel suo mantenimento, la preparazione dell’impasto lievitato, la definizione della forma, le rigorose 36 ore di lievitazione naturale, la lenta cottura e l’abilità nel raffreddamento. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Il rispetto e l’osservanza di queste regole d’arte ha permesso ad un salernitano di realizzare il migliore dei preparati della tradizione lombarda, unico per fragranza, profumo e sapore. Oggi il suo paese e tutto il mondo della pasticceria, lo stesso che lo scorso anno gli aveva tributato il World Pastry Stars, il massimo riconoscimento mondiale del settore, lo piange

Lutto nel cinema italiano: il paese costretto a dire addio a uno dei più grandi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it