“Mentre Luca moriva”. Omicidio Sacchi, nuove prove contro Anastasia e Princi. Cosa c’era nell’auto


Omicidio Luca Sacchi, le indagini vanno avanti a tamburo battente. Sotto la lente di ingrandimento degli investigatori sempre Anastasia, la fidanzata di Luca intorno alla quale si addensano nubi sempre più scure. Dalle prime ore le sue dichiarazioni non avevano convinto del tutto e adesso, che la pista della compravendita di droga finita male sembra ormai accertata, ecco che spunta un nuovo particolare.
A svelarlo è il Messaggero che scrive come gli inquirenti siano tornati a far luce sull’auto di Anastasia ,spostata in fretta e furia dall’amico Giovanni Princi.

L’ipotesi è che al suo interno ci fossero altri soldi. “In assenza di plausibili e lecite spiegazioni – si legge nel documento del Riesame– è ragionevole ritenere che nell’auto con cui la Kylemnyk era giunta al pub quella sera ci fosse qualcosa da occultare con assoluta urgenza, verosimilmente la restante somma di denaro, oltre a quella occultata nello zaino della Kylemnyk, destinata ai fornitori“. Continua dopo la foto







Un dettaglio destinato ad aggravare la posizione dei due nella vicenda della morte dell’amico e fidanzato Luca Sacchi, unica vera vittima di una vicenda ben distante da una rapina finita male. Come detto, si sono ancora molti aspetti oscuri nella vicenda di Luca Sacchi, ma da quando si pensava fosse la storia di una rapina finita male, di strada se ne è fatta molta. Continua dopo la foto






A vendere i 15 kg di droga, Valerio del Grosso e Paolo Pirino, che hanno poi deciso di rubare direttamente i soldi. Quindi lo sparo e la morte di Luca Sacchi. Le indagini hanno portato a numerosi arresti: sono in carcere i due killer, Marcello de Propris e il padre Armando per aver dato l’arma e anche Giovanni Princi per detenzione e spaccio. Tra gli elementi che hanno contribuito a confermare le misure cautelari, sottolinea sempre il Messaggero, c’è la ricostruzione dei momenti dopo lo sparo a Luca Sacchi. Continua dopo la foto



 


Quando si trovava in ospedale, infatti, Giovanni Princi avrebbe spostato l’auto di Anastasiya dalla zona del pub John Cabot. Un dettaglio strano per gli inquirenti, specie perché la stessa giovane aveva dichiarato di essere arrivata sul posto a piedi. Nuovi sviluppi sono attesi nelle prossime ore.

Ti potrebbe interessare: “Oddio!”. Brutto incidente per Barbara Alberti nella casa del GF Vip. Cosa è successo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it