Era in programma per quel maledetto giorno in cui il terremoto ha distrutto tutto. La 50esima sagra dell’Amatriciana, però, si farà lo stesso. Sarà un evento eccezionale: ecco dove e quando


 

Il paese di Amatrice era in pieno fermento, quando il 24 agosto il terremoto ha bruscamente interrotto le attività quotidiane e ha dato un corso completamente diverso alla sua storia. Il fine settimana successivo, quello compreso tra il 27 e il 28 agosto, si sarebbe dovuto svolgere l’evento clou della stagione estiva amatriciana, vale a dire la Sagra degli Spaghetti all’amatriciana, giunta alla sua 50esima edizione. Doveva essere una grandissima festa, invece è stata sostituita dalla tragedia, dalla distruzione e dal lutto. Ma il paese non si è voluto arrendere nemmeno al destino. In alcune foto del borgo scattate dopo il sisma si vedono ancora i cartelli messi dal Comune in cui si chiedeva di non parcheggiare per via dello svolgimento della festa: era così atteso quell’evento, così significativo per l’identità stessa del luogo, che l’amministrazione comunale non ci ha voluto rinunciare.

(Continua a leggere dopo la foto)



Così, a distanza di tre mesi dal terremoto, la 50esima edizione della Sagra degli spaghetti all’amatriciana si farà. In futuro non si potrà dire “nel 2016 l’appuntamento è saltato per via del terremoto”. Si dirà “nel 2016 l’appuntamento si è ripetuto nonostante il terremoto”. Piccolo miracolo amatriciano. L’unico neo è che, ovviamente, la festa non si potrà svolgere in quello che avrebbe dovuto essere il suo luogo istituzionale, vale a dire le vie di Amatrice, ma ha trovato un’altra location non meno prestigiosa. Infatti la Sagra si svolgerà nei giorni del 2, 3 e 4 dicembre prossimi presso il negozio Eataly di Roma, al terzo piano che viene sovente dedicato a questo genere di manifestazioni.

 

(Continua a leggere dopo la foto)


Cambio di location, ma la sostanza resterà invariata: ci saranno i cuochi di Amatrice e la macchina organizzativa sarà la stessa che avrebbe dovuto animare la festa originale. Ahi noi, forse qualcuno mancherà, ma sarà più presente che mai nella caparbietà dei suoi concittadini che non si sono voluti fermare nemmeno davanti alla tragedia del terremoto. A dare l’annuncio dello svolgimento della sagra degli spaghetti all’amatriciana è stato il sindaco Sergio Pirozzi dai microfoni di Radio Amatrice. L’incasso della manifestazione andrà a favore della ricostruzione. Vista la caparbietà di questa comunità, ferita ma non piegata, ora si può davvero sperare che essa avverrà nei tempi più brevi possibile.

 

Ti potrebbe interessare anche:  Subito dopo la tragedia terremoto, è apparso il commento choc su Amatrice di Daniela Martani. Ovviamente la ex gieffina è stata demolita in rete. Oggi però, dopo una serie di insulti a non finire, è proprio lei a intervenire. Ecco come si è giustificata