Coronavirus in Italia: tutte le tappe del viaggio della coppia contagiata. Dove sono stati prima di arrivare a Roma


La notizia che temevamo di sentire ma che speravamo di non sentire mai è arrivata: il coronavirus è arrivato anche in Italia. Una coppia di turisti cinese ha contratto il virus e ora si trova ricoverata allo Spallanzani di Roma. I due cinesi, provenienti da Wuhan, erano atterrati a Milano il 23 gennaio prima di arrivare 4 giorni fa in un hotel della capitale. La stanza dove la coppia alloggiava è stata sigillata ma l’albergo è rimasto aperto. Ora, però, si cerca di capire quali siano state le tappe del viaggio dei due cinesi prima di arrivare in Italia.

Di sicuro i due avevano fatto tappa a Parma prima di arrivare, circa 7 giorni fa, a Roma. Ora la task force del ministero della Salute sta cercando di capire esattamente le tappe dei due, anche per prendere precauzioni e contenere eventuali contagi. A Parma, intanto è già in corso una riunione sul caso con l’Azienda ospedaliera. Secondo l’agenzia Dire, che però non fa sapere quali siano le fonti, la coppia era stata anche a Verona, Milano e sulla Costiera Amalfitana. Continua a leggere dopo la foto








Intanto Giuseppe Cuomo, sindaco di Sorrento, ha detto che “sono stati avviati da diverse ore tutti i contatti istituzionali per accertare se effettivamente la coppia di turisti cinesi sia passata per Sorrento o vi abbia pernottato”. Insomma, la situazione è seria. E intanto in Italia l’ansia sale. “Ci aspettavamo questi casi, eravamo preparati. Li abbiamo identificati precocemente e isolati. I pazienti sono in buone condizioni, sono giovani, con un quadro da normale influenza” ha detto il direttore scientifico dell’Istituto Spallanzani di Roma, Giuseppe Ippolito, su Radio Capital. Continua a leggere dopo la foto






Ma la paura è tanta e gli ambulatori dei medici sono sempre affollati. Ormai è diventata una psicosi. E pare che il picco del contagio ci sarà tra 7/10 giorni. Intanto continuano i controlli anche sugli altri 18 turisti cinesi arrivati con lo stesso tour operator della coppia e che erano andati a Cassino ma che sono stati bloccati prima. Ora il gruppo è sottoposto a sorveglianza sanitaria per essere stati in contato con la coppia. Continua a leggere dopo la foto



 


Il bus con a bordo i cinesi è stato fermato dalle forze dell’ordine al casello di Cassino e tutti i passeggeri sono stati scortati fino allo Spallanzani di Roma. Secondo il direttore dell’hotel Palatino, dove hanno alloggiato i due indossavano la mascherina. “La situazione è tranquilla” ha concluso l’uomo che sostiene che non sarà necessaria una decontaminazione dell’hotel, dopo che ieri, tuttavia la camera dove aveva soggiornato la coppia era stata sigillata.

Coronavirus, altro caso sospetto in Italia: si tratta di una donna di 36 anni

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it