Lutto nel mondo del giornalismo. Loredana aveva soltanto 44 anni


Loredana Guida è morta. La donna aveva solo 44 anni ed era un’insegnante e una giornalista. La donna se n’è andata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento dopo avere contratto la malaria. L’insegnante era appena tornata da un viaggio in Nigeria. La giornalista, firma del Giornale di Sicilia e di Agrigentonotizie, da qualche anno anche insegnante a Canicattì, aveva approfittato delle vacanze natalizie per raggiungere degli amici a Lagos, capitale dello stato nigeriano. Il 9 gennaio scorso era tornata in Italia, dove aveva accusato i primi sintomi scambiati dai medici del pronto soccorso, come una banale influenza.

Ma non si trattava di un virus, tuttavia, dopo 9 ore di attesa, la donna era tornata a casa. 5 giorni dopo si era sentita male. Da qui la corsa in ambulanza per il ritorno in ospedale San Giovann di Dio priva di conoscenza. Le sue condizioni sono precipitata tanto da finire in coma. il suo quadro clinico andava via via aggravandosi.La donna è finita in coma e poi è morta. Continua a leggere dopo la foto









Naturalmente la procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta, per l’ipotesi di reato di omicidio colposo, per il momento a carico di ignoti, in seguito alla denuncia presentata dai familiari. Continua a leggere dopo la foto






La famiglia della donna 44enne, assistita dall’avvocato Daniela Posante, hanno formalizzato una denuncia all’ufficio diretto da Luigi Patronaggio e dal suo vice Salvatore Vella, con la quale riferiscono che Loredana Guida si era presentata in ospedale con la febbre a 40 comunicando ai medici di essere tornata da pochi giorni dalla Nigeria. Nonostante questo, pero’, non sarebbe scattata alcuna indagine diagnostica specifica. Dopo 9 ore di attesa in ospedale e’ andata via. Continua a leggere dopo la foto



 


Solo dopo 5 giorni dal malessere a casa e la corsa in ambulanza per il ritorno in ospedale priva di coscienza. La diagnosi – ma ormai era troppo tardi – e’ stata di malaria terzana maligna. Il pubblico ministero Elenia Manno, titolare dell’inchiesta, ha disposto, come primo passo, l’acquisizione delle cartelle cliniche e dell’intera documentazione sanitaria presente all’ospedale San Giovanni di Dio.

Ti potrebbe anche interessare: La terra trema ancora in Albania. La scossa avvertita anche in Italia

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it