La nota giornalista tv trovata morta nel lago: arriva la tragica conferma


Il corpo ritrovato sabato scorso, 18 gennaio 2020, nelle acque del Lago di Iseo a Montisola nel Bresciano è di Rosanna Sapori, la giornalista di Azzano San Paolo, nella Bergamasca, la cui scomparsa era stata denunciata il 27 dicembre scorso. La conferma è arrivata dalle analisi sul cadavere e sul successivo riconoscimento successivo dei familiari.

Il corpo era in stato avanzato di decomposizione ma nessun segno di violenza. La giornalista indossava un maglione leggero, pantaloni e scarpe e al polso aveva un orologio. A dare l’allarme era stato un residente che aveva visto il cadavere riaffiorare a pelo d’acqua proprio di fronte a casa. Al momento l’ipotesi più accreditata è quella del suicidio. Era scomparsa il 27 dicembre scorso e immediatamente era scattata la denuncia da parte dei familiari, allarmati che non l’avevano vista ritornare a casa. (Continua dopo la foto)







Lunedì pomeriggio, dopo quasi un mese, la tragica scoperta: la Procura di Brescia ha confermato l’identità del cadavere ritrovato sabato scorso sulla riva bresciana del lago d’Iseo. L’auto della Sapori, 60 anni, era stata ritrovata a Carzano di Monte Isola, poco lontano da dove un passante ha notato riaffiorare dall’acqua il corpo. (Continua dopo la foto)






Rosanna Sapori, 60 anni, aveva lavorato a lungo anche ad Antenna 3 Nordest, TeleNordest e per altre tv e testate venete. Era nota per l’attività a Radio Padania, dove ha condotto fino dal 2004 una trasmissione che in due fasce giornaliere dava voce a opinioni, lamentele e rivendicazioni degli ascoltatori, riporta Il Messaggero. (Continua dopo la foto)




 


Nel 2005 la giornalista era balzata agli onori della cronaca denunciando quello che lei riteneva essere il malaffare della Lega. Di origini milanesi, abitava da oltre 30 anni ad Azzano San Paolo, dove è stata per anni consigliere comunale e due volte candidata sindaco. Dal 2011 era titolare di una tabaccheria e ricevitoria di via Aldo Moro, a Zanica (Bg).

Scomparso da un mese, la polizia ritrova il suo corpo nella canna fumaria

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it