Cade dalla carrozzina per una buca in strada. Muore 21enne disabile


Tragedia a Firenze. Sarebbe una buca nel selciato sconnesso in piazza Brunelleschi, a Firenze, la causa del decesso di un 21enne disabile caduto dalla carrozzina. Il ragazzo avrebbe battuto la testa contro il terreno ed è stato portato all’ospedale di Santa Maria Nuova in condizioni apparentemente non gravi. Ma, a distanza di qualche ora, arriva la tragica notizia. Nulla da fare per il giovane ragazzo, che perde così la vita.

Un improvviso peggioramento che ha decretato la sua fine: il 21enne è deceduto a causa di un problema cardiaco. Sono in corso gli approfondimenti del caso. È accaduto a Firenze, tra piazza Brunelleschi e via Alfani. A riportare la notizia i quotidiani Corriere Fiorentino e La Nazione. Il ragazzo era appena uscito dall’università quando la sua sedia a rotelle elettrica è rimasta bloccata sul pavimento dissestato e lui è caduto: all’inizio non sembrava nulla di preoccupante. (Continua dopo le foto).














A intervenire sul posto anche la polizia municipale che si e’ resa conto delle pessime condizioni di quel tratto di strada. Gli agenti, sempre secondo quanto riferito dai quotidiani, avrebbero anche fotografato la buca chiamando poi l’Avr, la societa’ che deve occuparsi degli interventi di emergenza e che avrebbe rattoppato la buca. Il ragazzo è stato trasportato in ospedale, dove è stato diagnosticato un trauma cranico. Sequestrata anche la porzione di selciato in cui il ragazzo era caduto ma la buca era gia’ stata riasfaltata. (Continua dopo le foto).



Al momento i magistrati dovranno chiarire se il 21enne al momento del malore si trovava ancora al pronto soccorso o se era fuori dal reparto con il foglio delle dimissioni. Purtroppo il 21enne è morto per complicazioni. La procura ha disposto il sequestro della salma e ha ordinato che venga effettuata l’autopsia per chiarire le cause della morte.  Intanto, ieri, il Rischio clinico dell’Asl si e’ attivato per approfondire la vicenda. (Continua dopo la foto).

L’autopsia sul corpo della vittima aiuterà a chiarire le cause della morte. Niccolò Bizzarri aveva 21 anni e frequentava la facoltà di Lettere a Firenze: per lui la vita finisce così, a causa di una buca che gli avrebbe fatto perdere l’equilibrio: “Le ruote si sono bloccate per il dislivello di 10 centimetri che c’è tra una pietra e l’altra e Niccolò è stato catapultato a terra. Sembrava stare bene. Interagiva, diceva di avere qualche dolorino ma nulla di più” ha raccontato un testimone. Alle 20:30 il cuore di Niccolò si è fermato per sempre.

Eleonora muore davanti alla figlia. Ma prima è riuscita a proteggere la ragazzina

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it