Dramma sul lavoro: Daniele muore a 32 anni. Lascia una figlia di 2


Si chiamava Daniele Peroncelli ed aveva soltanto 32 anni. Daniele era un operaio che lavorava in una ditta di autotrasporti di Busca in via Laghi di Avigliana, nel Cuneese, è morto forse schiacciato da un carrello elevatore all’interno dell’azienda. L’incidente è avvenuto il 14 gennaio intorno alle 11.30 alla ditta Trae: l’uomo, un elettricista, che sembra lavorasse per una ditta esterna, stava sostituendo alcuni fari del capannone con il carrello elevatore, è stato soccorso immediatamente ma era in gravi condizioni ed è deceduto poco dopo. Lascia la moglie e una figlia di tre anni.

Sul posto sono intervenuti il 118, indagano lo Spresal e i carabinieri. La dinamica dell’incidente è ancora da accertare. E una seconda morte sul lavoro è avvenuta a Casale Monferrato. La vittima un uomo di 58 anni deceduto mentre eseguiva delle riparazioni al tetto di un’abitazione, questa mattina intorno alle 10.30, Francesco Gebbia, artigiano, è morto forse probabilmente per un arresto cardiaco mentre stava lavorando in via Setificio. Continua a leggere dopo la foto









Sulla causa del decesso indaga lo Spresal. Sul posto era intervenuto il 118 per un codice rosso ma poco dopo era arrivata la notizia del decesso. Daniele originario della frazione Bosco era conosciuto per esser stato membro della Proloco frazionale. Continua a leggere dopo la foto






Appassionato di pesca e di calcio era noto anche per il suo impegno politico: alle elezioni comunali del 2014 si era candidato con il Movimento 5 Stelle locale. Lascia la giovane moglie Stefania e la piccola Marta di nemmeno 2 anni. “Oggi è un giorno triste. Perdiamo un attivista storico e soprattutto un giovane padre che lascia un grande vuoto nei nostri cuori”. Continua a leggere dopo la foto



 


Con queste parole il ministro per la Pubblica Amministrazione, Fabiana Dadone, commenta la morte di Daniele Peroncelli, il 32enne buschese attivista del Movimento 5 Stelle, morto oggi in un incidente sul lavoro. “Mi stringo alla famiglia in questo momento di profondo dolore. Ciao Daniele” conclude il ministro.

Ti potrebbe anche interessare: Lutto nel mondo del cinema. Il grande attore trovato impiccato a 51 anni

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it