Napoli, scontro tra treni in metro. Ci sono feriti, la situazione


Scontro fra tre treni della metropolitana a Napoli. Il tamponamento a catena è avvenuto questa mattina intorno alle 7 all’altezza della stazione di Piscinola, tra un convoglio appena uscito dal deposito, uno che aveva già caricato passeggeri a bordo e un terzo treno senza passeggeri. Quattro persone sono rimaste ferite nello scontro. Il più grave è un macchinista, trasportato da un’ambulanza del 118 in codice rosso all’ospedale Cardarelli per un trauma toracico.

Gli altri tre feriti, tutti passeggeri e che hanno riportato ferite lievi, sono stati portati al pronto soccorso del Cto. Altri passeggeri hanno riportato varie contusioni ed escoriazioni. La circolazione dei treni è stata sospesa sull’intera tratta. Prima di Napoli, ieri un uomo di 42 anni era morto a Milano mentre lavorava a 18 metri di profondità nel cantiere della nuova linea 4 della metropolitana di Milano in Piazza Tirana. L’incidente era avvenuto intorno alle 18.40. Continua dopo la foto









L’operaio, secondo le prime ricostruzioni dell’incidente, stava svolgendo delle misurazioni a 18 metri di profondità quando, per cause ancora da accertare, è stato colpito da un blocco di cemento e da altri detriti che sono crollati dalla parete del tunnel di collegamento in cui si trovava. Trasportato in superficie dai suoi colleghi, è stato immediatamente soccorso dal personale del 118 che ha provato a rianimarlo, visto che era già in arresto cardiocircolatorio. Continua dopo la foto






Trasportato al San Carlo, il quarantaduenne è morto poco dopo il suo arrivo in ospedale. “Siamo affranti per quanto è successo – aveva detto Fabio Terragni, presidente della società concessionaria M4 spa – ed esprimiamo le più sentite condoglianze alla famiglia. La società concessionaria è a disposizione delle autorità affinché possa essere chiarita con il massimo rigore la dinamica dell’incidente”. Continua dopo la foto




 


Il 7 gennaio a Roma una ragazza era morta lungo la metro A. Un estremo gesto che, se confermato nella dinamica, è avvenuto sotto gli occhi di diversi testimoni. Atac, per permettere le operazioni, ha interrotto la tratta tra Termini e Anagnina, attivando anche i bus navetta sostitutivi. La scena si era consumata sotto agli occhi spaventati dei cittadini. I viaggiatori, che avevano assistito alla scena mentre erano in attesa del transito del treno avevano dato l’allarme, chiedendo l’intervento urgente di un’ambulanza ma temendo che fosse ormai troppo tardi.

Ti potrebbe interessare: Andrea Damante presenta la nuova fidanzata: la prima foto insieme (e la reazione dei fan)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it