“Mamma, ho mal di testa”. Bimba di 9 anni muore nel giro di poche ore


Una bimba bellunese di 9 anni è deceduta la mattina del 3 gennaio 2019, dopo essere stata trasportata d’urgenza con l’elicottero all’ospedale di Treviso da San Pietro di Cadore, in provincia di Belluno, dove era in vacanza con la nonna e con la propria madre, medico.

La piccola lamentava dolori alla testa e subito dopo ha accusato il malore. All’origine della morte, avvenuta per arresto cardiocircolatorio, probabilmente un evento cerebrale, un aneurisma. “Mamma ho mal di testa”, ha detto la bambina alla madre, medico che si trovava in vacanza a San Pietro di Cadore, vicino a Belluno, insieme alla nonna della piccola. (Continua a leggere dopo la foto)









Quando la situazione ha iniziato ad aggravarsi, nella mattinata del 3 gennaio, la mamma ha deicso di portare la bambina all’ospedale di Treviso, dove è stata ricoverata d’urgenza. Per raggiungere la struttura dalla provincia di Belluno dove si trovava in vacanza la piccola, è stato spiegato un mezzo aereo di soccorso. L’elicottero ha raggiunto l’ospedale nel minor tempo possibile, ma forse era già troppo tardi. (Continua a leggere dopo la foto)






I medici hanno subito preso in cura la bimba però non sono riusciti ad intervenire in alcun modo. Infatti, da quanto si apprende, la bambina di soli 9 anni ha subito un arresto cardiocircolatorio che l’ha portata al decesso. La storia ricorda quella di Maria Catena Crocetta, morta nel 2011 a Fiumedinisi in provincia di Messina, morta per un anaurisma, patologia che non sarebbe stata diagnosticata dai medici che l’avevano visitata. (Continua a leggere dopo la foto)



 

La ragazza aveva lamentato forti dolori alla testa e frequenti conati di vomito nei giorni precedenti la morte. Maria Catena da circa una settimana accusava forti mal di testa e conati di vomito ed i genitori l’avevano condotta al PTE di Scaletta Zanclea ed all’ospedale Piemonte. I medici avevano attribuito quei sintomi a problemi intestinali e le avevano prescritto una semplice dieta ipocalorica, ma la studentessa è morta nel sonno nel suo letto.

“Tanto poi vomita…”. Elena Santarelli dice basta: questa volta lo sfogo è furioso

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it