Jason scompare a Milano. La polizia: “È autistico e non parla italiano”


La Polizia Locale di Milano lancia un appello per rintracciare Jason, un ragazzo greco di 22 anni che si è perso in piazza Duomo verso le ore 18 di questa sera, venerdì 27 dicembre. Il ragazzo non parla italiano. Il ragazzo di cui si sono perse le tracce in piazza Duomo ed è affetto da autismo.

Il giovane ragazzo scomparso nella giornata di venerdì 27 dicembre da Milano è alto 1,87 e ha gli occhi blu. Nell’appello lanciato dalla polizia locale ci sono anche le indicazioni dell’abbigliamento indossato dal ventiduenne. Al momento della scomparsa dal capoluogo lombardo, Jason indossava una giacca nera, un cappello di lana grigio e i pantaloni neri di una tuta sportiva. Chiunque lo abbia visto è pregato di contattare la Polizia Locale al numero 02.77272799. (Continua a leggere dopo la foto)









Il comando dei vigili di piazza Beccaria ha diffuso la notizia spiegando che Jason “non parla italiano ed è affetto da autismo” e per questo potrebbe trovarsi in grave difficoltà in una città che non conosce. Dal 24 dicembre ad Anacapri (Napoli) non si hanno notizie di Antonio Parlato, 63enne che ogni anno, nel giorno della Vigilia, vestito da Babbo Natale e con la gerla, fa il giro delle case di alcune famiglie di amici i doni. (Continua a leggere dopo la foto)






Comincia nel tardo pomeriggio del 24 e, solitamente, torna a casa – in una zona lontana dal centro abitato dell’isola di Capri – a tarda sera. Anche la sera della vigilia ha fatto così, come al solito, ed è arrivato a casa intorno alle 22. Ma appena rientrato avrebbe avuto un’accesa discussione in famiglia. Quindi si è cambiato velocemente d’abito ed nuovamente uscito, senza fare più rientro. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Vana la lunga attesa dei familiari, che hanno avviato anche delle ricerche nelle aree intorno alla casa dell’uomo, ma di Antonio non si è trovata traccia. Quando è uscito indossava un pantalone blu e un giubbino dello stesso colore. Non ha portato con sé né il portafogli né il telefono, e non ha preso – come era solito – il motorino per spostarsi. La figlia Giada ha anche pubblicato un appello su Facebook: “Chiunque avesse notizie di Antonio Parlato può contattare i carabinieri o me”.

Tragedia di Natale: l’auto finisce contro un albero, tre 16enni muoiono sul colpo

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it