Tragedia di Natale, i genitori gli regalano la moto e lui muore a 1 km da casa. Luca aveva solo 17 anni


Luca Pezzutti aveva compiuto 17 anni il 16 luglio e aveva una grande passione per le moto da cross. Una passione che i suoi genitori avevano coronato con un fantastico e costoso regalo di Natale: una moto. Per Luca probabilmente la vigilia di Natale è stato uno dei giorni più felici della sua vita. Non avevano aspettato mezzanotte ma gliela avevano consegnata il giorno prima e così lui, la mattina del 24 alle 11, l’ha accesa per andare a provarla, uscendo di casa e morendo ad appena un chilometro da casa. E’ successo a Fiume Veneto, in provincia di Pordenone: nell’incidente ha perso la vita un ragazzo di appena 17 anni, Luca Pezzutti.

Il giovane ha perso il controllo del mezzo cadendo in un fossato e terminando la sua corsa contro una spalletta in cemento. Per cause al vaglio della Polizia stradale di Spilimbergo, che sta svolgendo i rilievi, il ragazzo ha perso il controllo della propria motocicletta da cross finendo contro il ponticello di ingresso di una casa. L’impatto è stato violentissimo e si è rivelato fatale. Sul posto un’ambulanza con medico a bordo che ha inutilmente cercato di rianimare il giovane. Continua a leggere dopo la foto






Per favorire i soccorsi e bonificare la zona dell’incidente è stato inviato anche un equipaggio dei Vigili del fuoco del distaccamenti di San Vito al Tagliamento. Non si sa se ci sia responsabilità anche della moto Honda nuova di zecca, ricevuta in dono, ma da quello che sembra abbastanza chiaro è che il ragazzo abbia perso il controllo del mezzo. Continua a leggere dopo la foto






Il giovane ha indossato il caso e si è immesso sulla strada ma dopo appena un chilometro, in prossimità di una lieve curva che sfocia in un rettilineo asfaltato, ha perso il controllo del mezzo è caduto nel fossato vicino al ponticello di ingresso di un’abitazione. È morto sul colpo. Continua a leggere dopo la foto



 


L’allarme è stato un automobilista che ha assistito all’incidente. Sul posto è immediatamente intervenuta l’ambulanza del 118 con medico a bordo, che altro non ha potuto fare che constatare il decesso del giovane. Distrutti i genitori, che appena ieri avevano deciso di donare al figlio la moto dei suoi sogni e che ora probabilmente si sentiranno responsabili di una tragedia immane non di certo immaginabile.

Ti potrebbe anche interessare: “Sempre medicine”. Tiberio Timperi e la malattia, il conduttore lo confessa per la prima volta

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it