Scontro tra auto: 40enne muore incastrata tra le lamiere


Un incidente mortale si è verificato nel pomeriggio di oggi, martedì 17 dicembre a Gazzo Veronese, Comune italiano di 5mila abitanti della provincia di Verona, in Veneto. Nel forte impatto una donna 40enne è morta. Era alla guida di una Fiat 500, si è scontrata con un’altra auto, condotta da un 64enne che è stato estratto dai Vigili del fuoco dalle lamiere delle vettura e poi trasportato in elicottero dai sanitari del 118 a Verona, all’ospedale di Borgo Trento. Sul luogo dell’incidente anche i vigili del fuoco e i carabinieri per ricostruire la dinamica del sinistro.

Si tratta dell’undicesima  vittima negli ultimi quattro giorni: sabato si sono verificati due incidenti mortali nel Veronese, nei quali hanno perso la vita un 55enne e due donne di 52 e 28 anni; domenica invece tre giovani sono morti in uno schianto frontale a Noventa di Piave, mentre un ciclista vicentino è stato travolto e ucciso in provincia di Treviso. (Continua a leggere dopo la foto)








Tra le vittime anche Marco Scarpa, 21 anni, residente a San Donà di Piave, in provincia di Venezia è morto questa mattina in un incidente. Lo schianto è avvenuta intorno alle 7 lungo la statale 14, all’altezza di Calvecchia, a pochi chilometri da Venezia. Il giovane stava andando al lavoro e stando a una prima ricostruzione avrebbe perso il controllo della sua Ypsilon 10 invadendo la corsia opposta dove si è scontrato contro un camion che proveniva dall’altra direzione. (Continua a leggere dopo la foto)






Nella notte tra sabato e domenica sulla bretella tra Noventà e San Donà di Piave, in via Martiri delle Foibe, frazione di Mussetta, a poche centinaia di metri dall’outlet di Noventa, uno scontro frontale, in piena notte, ha spazzato via le vite di tre giovani che tornavano da una festa di laurea e da una serata al lavoro in un ristorante. Al volante di una Citroen C3, Giulia Bincoletto, 25 anni di San Donà, che viaggiava da sola. A bordo di una Fiat Punto, Chiara Brescaccin, 23 anni, originaria di Noventa, residente da gennaio a Stretti, frazione di Eraclea, che si trovava al volante, e Matteo Gava, 20 anni, nato a Motta di Livenza, come Chiara, ma residente a Campobernardo, frazione di Salgareda. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Pare che una delle due auto sia sbandata invadendo la corsia opposta, provocando così lo scontro frontale violentissimo. Le auto si sono accartocciate lungo la strada, la Citroen in mezzo e la Punto sul ciglio, rimbalzando nella posizione opposta alla direzione iniziale di marcia. L’impatto tra i due veicoli è stato estremamente violento.

Muore la figlia, le urla della mamma disturbano i pazienti: “Zitta scimmia”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it