Scontro fatale con un tir. Marco muore a 21 anni: stava andando al lavoro


È morto questa mattina in un incidente stradale Marco Scarpa, 21 anni, residente a San Donà di Piave, in provincia di Venezia. Lo schianto è avvenuta intorno alle 7 lungo la statale 14, all’altezza di Calvecchia, a pochi chilometri da Venezia. Il giovane stava andando al lavoro e stando a una prima ricostruzione avrebbe perso il controllo della sua Ypsilon 10 invadendo la corsia opposta dove si è scontrato contro un camion che proveniva dall’altra direzione.

L’uomo alla guida del mezzo pesante ha cercato di evitare l’impatto con l’utilitaria guidata da Marco sterzando alla propria destra e finendo nel fossato a lato strada. Ma non è riuscito a deviare e lo scontro è stato inevitabile. Immediato l’intervento dei Vigili del fuoco arrivati dal vicino distaccamento con i sanitari del 118 e i carabinieri. (Continua a leggere dopo la foto)








Per Marco Scarpa l’impatto è stato fatale. I medici del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del giovane, che è stato estratto già morto dall’abitacolo. L’autista del mezzo pesante, un camionista romeno di 58 anni, impiegato per una ditta di Pordenone, non ha riportato gravi conseguenze. Marco aveva frequentato l’Ipsia Mattei di Fossalta di Piave. “È un pezzo di cuore che se ne va”, lo ha ricordato al Gazzettino la sua insegnante Donatella Della Valle. E tanti sono i messaggi di cordoglio lasciati per lui sui social network. (Continua a leggere dopo la foto)








Nella notte tra sabato e domenica sulla bretella tra Noventà e San Donà di Piave, in via Martiri delle Foibe, frazione di Mussetta, a poche centinaia di metri dall’outlet di Noventa, uno scontro frontale, in piena notte, ha spazzato via le vite di tre giovani che tornavano da una festa di laurea e da una serata al lavoro in un ristorante. Al volante di una Citroen C3, Giulia Bincoletto, 25 anni di San Donà, che viaggiava da sola. (Continua a leggere dopo la foto)

 

A bordo di una Fiat Punto, Chiara Brescaccin, 23 anni, originaria di Noventa, residente da gennaio a Stretti, frazione di Eraclea, che si trovava al volante, e Matteo Gava, 20 anni, nato a Motta di Livenza, come Chiara, ma residente a Campobernardo, frazione di Salgareda.

Pare che una delle due auto sia sbandata invadendo la corsia opposta, provocando così lo scontro frontale violentissimo. Le auto si sono accartocciate lungo la strada, la Citroen in mezzo e la Punto sul ciglio, rimbalzando nella posizione opposta alla direzione iniziale di marcia. L’impatto tra i due veicoli è stato estremamente violento.

Roma, giovane donna trovata morta nel bagno della metropolitana

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it