Si schianta contro un albero. Martina, 20 anni, muore davanti all’amica


Martina Oro, 20 anni, è morta nell’incidente stradale lungo via Braccianese Claudia nel territorio di Anguillara Sabazia, alle porte di Roma. L’amica che era con lei, rimasta ferita, è stata soccorsa e trasportata con l’eliambulanza all’ospedale Gemelli di Roma. Al momento è ricoverata in rianimazione, la prognosi è riservata. La giovane ha riportato fratture in diverse parti del corpo.

Secondo quanto si apprende, le due ragazze sono di Ponton dell’Elce, frazione del Comune lacustre. I fatti risalgono a domenica 15 dicembre. Erano circa le ore 2.30 e le due ragazze, a bordo di un’auto, stavano percorrendo via Braccianese Claudia, all’altezza del chilometro 16,300. (Continua a leggere dopo la foto)









Per cause non note e ancora in corso d’accertamento, la vettura è uscita fuori strada probabilmente a seguito di una manovra di sorpasso, e si è scontrata contro un albero. L’impatto è stato violentissimo e la ventenne è deceduta sul colpo. Come etto, l’amica che viaggiava insieme a lei, è rimasta ferita. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, che le hanno estratte dal veicolo, i carabinieri di Anguillara Sabazia e il 188 con un’ambulanza e un elicottero dell’Ares. (Continua a leggere dopo la foto)






Per Martina non c’è stato purtroppo nulla da fare se non constatarne il decesso a causa dei gravi traumi e delle ferite riportate nel terribile incidente.La salma della 20enne è stata trasferita al Verano per l’autopsia. Non sono buoni gli ultimi numeri sugli incidenti stradali in Italia. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Dopo un anno di incoraggiante calo le cifre relative ai primi mesi del 2019 parlano di un +7% di vittime da sinistri stradali. Continuando di questo passo sembra purtroppo allontanarsi l’ambizioso obiettivo del piano UE secondo cui l’Italia sarebbe dovuta scendere nel 2020 a ‘soli’ 2000 morti, visto che le stime proiettano la cifra finale di quest’anno a circa 3.500.

Ilaria Cucchi in ospedale. La sorella di Stefano è stata colpita da un malore

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it