Strage nella notte: ubriaco travolge gruppo di giovani amici. Daniele, 23 anni, muore sul colpo


Tragedia stradale sulla provinciale 129 a Buriasco, in provincia di Torino. Un 23enne di Pancalieri, Daniele Leontino, è morto sul colpo, mentre un 21enne è rimasto ferito ma non sarebbe in pericolo di vita. Si è consumata così un’altra vita. Un gruppo di amici è stato falciato da un’auto alla cui guida c’era un uomo risultato poi positivo all’alcoltest.

Poco dopo la mezzanotte, un’auto in corsa sulla provinciale 129 di Buriasco ha letteralmente falciato un gruppo di cinque amici che stava passeggiando per strada. Un morto e un ferito. La vittima, Daniele Leontino, un commerciante di Pancalieri, aveva 23 anni è deceduto sul colpo. Illesi gli altri tre. Il conducente della Grande Punto che ha provocato l’incidente è un 41enne originario di Cardè, in provincia di Cuneo, risultato positivo all’esame etilometrico. Continua dopo la foto.














Il 41enne è stato arrestato dai carabinieri di Luserna San Giovanni con l’accusa di omicidio stradale. Subito dopo l’impatto, sono immediatamente arrivati sul posto i soccorsi, ovvero il personale sanitario del 118, i carabinieri e Vigili del Fuoco. La chiamata di intervento è stata fatta sul 112 e faceva riferimento a un incidente che aveva coinvolto due auto. Daniele Leontino muore sul colpo, mentre un suo amico di 21 anni è rimasto ferito ed è stato trasferito all’ospedale di Pinerolo per accertamenti ma non sarebbe in pericolo di vita. Continua dopo la foto.



Appena arrivati i soccorsi, le manovre di rianimazione sono risultate inutili e purtroppo Daniele non ce l’ha fatta. L’amico di Daniele, di 21 anni, non ha riportato lesioni evidenti ed è stato condotto presso l’ospedale di Pinerolo per accertamenti. Per il conducente del veicolo, 41enne di Cardè (Cuneo), risultatopositivo all’esame etilometrico con un tasso di 1,61 g/l,  è scattato subito l’arresto per omicidio stradale e attualmente è stato condotto presso il carcere Lorusso e Cutugno. Continua dopo la foto.

Ancora una volta la strada non risparmia, ma ancor più l’irresponsabilità di chi si pone alla guida. La normativa attuale italiana stabilisce come valore limite legale il tasso di alcolemia di 0,5 g/litro: guidare un veicolo oltre questo limite – e quindi in stato di ebbrezza – costituisce un reato, punito, oltre che con la perdita di 10 punti della patente, con le severe sanzioni previste dagli articoli 186 e 186 bis del Codice della Strada.

Tempesta di vento si abbatte sulla città italiana, alberi caduti e tetti divelti. I vigili del fuoco: “È un inferno”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it