“Lo abbiamo ritrovato!”. Luca Zanini era scomparso il 28 novembre: ecco che fine aveva fatto


Finalmente delle buone notizie per i familiari di Luca Zanini, il 32enne scomparso improvvisamente a Corbetta lo scorso giovedì 28 novembre. È stato ritrovato nella zona dell’aeroporto di Malpensa grazie alla segnalazione di un passante di passaggio. Prima di far perdere le sue tracce, Luca aveva lasciato in casa un biglietto indirizzato alla sorella in cui c’era scritto: “Non ho avuto il coraggio, mi dispiace”. Parole che non lasciavano presagire nulla di buono, ma che fortunatamente si sono rivelate un falso allarme.

Niente suicidio quindi. Poi c’è da dire che nel giorno in cui ha deciso di sparire nel nulla Luca Zanini aveva un appuntamento con la sorella. L’uomo decide però di non presentarsi all’incontro lasciando la sorella ad aspettarlo invano. Zanini si era allontanato dalla sua abitazione di Abbiategrasso con in tasca i 1200 euro di caparra per l’acquisto di una nuova cosa a Corbetta. I suoi parenti, preoccupati che potesse essergli accaduto qualcosa di brutto, hanno da subito attivato le ricerche per tentare di riportarlo a casa. Continua a leggere dopo la foto









Anche “Chi l’ha visto?”, storica trasmissione televisiva della Rai, ha raccontato la vicenda di Luca Zanini, seguendo da vicino il suo caso. Il 32enne è pronto quindi a riabbracciare sano e salvo i parenti e gli amici. Dopo qualche settimana, in cui la scomparsa di Zanini è rimasta avvolta nel mistero, ora si cercherà di ricostruire in maniera più dettagliata l’intera vicenda. Continua a leggere dopo la foto






Da quello che si è scoperto, sembra che i carabinieri lo avrebbero già riportato a casa. Pare che in tutti questi giorni non si sia mai allontanato dall’aeroporto, mischiandosi tra le migliaia di persone che ogni giorno transitano dallo scalo. In queste due settimane di permanenza a Malpensa non ha mai dato nell’occhio, confondendosi tra i passeggeri senza intrattenere rapporti con nessuno. Continua a leggere dopo la foto



 


Insomma, una personalità molto debole, particolare e che senza dubbio non ha avuto cuore di fare qualcosa di avventato, neanche di partire per rifarsi una nuova vita, magari al nascosto da tutto e tutti.

Ti potrebbe anche interessare: Omicidio Luca Sacchi, Anastasiya cambia versione: “Ecco a cosa servivano quei soldi”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it