Addio nonna Anna, morta la donna più anziana d’Italia. Aveva 113 anni


È morta nella sua casa a Forlì, Anna Benericetti la ’nonna d’Italia’ con i suoi 113 anni, originaria di Brisighella dove era nata nel 1906. La donna aveva compiuto gli anni lo scorso 22 marzo, festeggiata alla presenza dei parenti, amici e del sindaco. E da inizio luglio era la donna più longeva in vita del nostro Paese, quando la pugliese Maria Giuseppa Robucci (nata a Poggio Imperiale in provincia di Foggia il 20 marzo 1903) era deceduta.

Ieri, come racconta la figlia, colpita da tosse, era stata portata in ospedale e poco dopo si è spenta. Come riportato dal ”Resto del carlino” nell’edizione di Ravenna, “Anna Benricetti viveva con la figlia Marta e il genero Antonio Boattini in un ambiente pieno di serenità e di ricchezza umana che gli otto nipoti e gli addirittura quattordici pronipoti quotidianamente le offrivano. Nata a Brisighella, Anna Benericetti, aveva trascorso oltre 50 annidi vita a Forlì, dove si era trasferita nel 1963. Ma non aveva mai dimenticato il suo paese natio del quale diceva che era ‘bello e c’era l’aria buona’”. (Continua a leggere dopo la foto)









“La sua è stata una vita semplice e sana, dedicata al lavoro dei campi, all’accudire gli animali, a filare e tessere la tela, com’era consuetudine in quegli anni lontani. Della sua giovinezza – si legge ancora – ricordava i rapporti coi vicini di casa, i racconti, l’aiuto reciproco, le feste durante la mietitura del grano”. Anna Benericetti, emblema della longevità, era stata oggetto di studio presso l’Università di Bologna. Gli esperti, infatti, avevano deciso di mettere sotto la lente di ingrandimento il segreto dell’elisir di lunga vita di Anna Benericetti e scoprire se la longevità dipende dai fattori genetici o se è frutto di una sana alimentazione e di un corretto stile di vita. (Continua a leggere dopo la foto)






Fra le cose che amava ripetere, c’era una frase che sintetizzava il suo modo di affrontare la vita che l’aveva sostenuta per oltre un secolo: ”Se vuoi vivere e star bene prendi il mondo come viene”. Il 6 ottobre un’altra supercentenaria è morta poco prima di compiere 113 anni. Renata Bianchi, 112 anni, residente in centro a Cesena, era nata il 16 ottobre 1906 e se n’è andata circondata dall’affetto dei suoi cari. Il titolo di donna più anziana d’Italia va a Valesca Tanganelli, nata a Firenze il 7 luglio 1907. La donna vive a Borgo a Buggiano. Laureata in Lettere all’Università di Firenze, da sposata si era trasferita a Borgo a Buggiano per seguire il marito, Francesco Pirolo, che aveva vinto la condotta come medico di base nel paese. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Secondo i dati Istat, infatti, in Italia ci sono oltre 2 milioni di persone con più di 85 anni. Questo ha fatto sì che il Belpaese sia uno degli Stati più longevi in Europa. È quanto emerge dall’analisi di Uecoop, l’Unione europea delle cooperative, su dati Istat 2019 in occasione dell’ultimo rapporto ‘Centenari d’Italia’ con 14.456 persone che hanno oltrepassato il secolo di vita.

“Ti prego…”. Funerale mamma Al Bano, Barbara D’Urso perde la pazienza e bacchetta la sua inviata

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it