Omicidio Sacchi, Anastasiya irriconoscibile dal gip. Parla per la prima volta: “Quella sera…”


Anastasiya Kylemnyk è arrivata pochi minuti fa negli uffici del gip di Roma per l’interrogatorio dopo la misura cautelare dell’obbligo di firma scattata nella seconda tranche dell’indagine sull’omicidio del suo fidanzato Luca Sacchi, ucciso lo scorso ottobre con un colpo di pistola alla testa davanti a un pub in zona Colli Albani.

Berretto rosa e occhiali da sole Anastasiya, accompagnata dal suo avvocato Giuseppe Cincioni, si trova nell’ufficio del gip Costantino De Robbio. I magistrati contestano alla venticinquenne il tentativo di acquisto di un grosso quantitativo di sostanza stupefacente insieme a Giovanni Princi, ex compagno di scuola di Sacchi. Princi finito invece in carcere, ieri davanti al gip si è avvalso della facoltà di non rispondere. Stessa scelta per gli altri arrestati: Marcello De Propris, accusato di concorso in omicidio per aver fornito l’arma ai killer, Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, già in carcere dal 25 ottobre scorso. (Continua a leggere dopo la foto)







“Anastasiya ha risposto alle domande del giudice – ha dichiarato ai giornalisti l’avvocato difensore – non è un riferimento dell’atto ma a mio avviso ha fornito adeguati elementi all’estraneità dei fatti che le sono contestati”. Il Messaggero ha riportato anche la dichiarazione che Anastasiya ha rilasciato agli inquirenti: “Non sapevo di avere 70 mila euro nello zaino ed ero davanti a quel pub con Luca come mille altre volte era capitato”, ha detto la ragazza accusata di tentativo di acquisto di droga. Da dove arrivavano quei soldi? C’è un finanziatore come ipotizza la procura? Anastasia sta nascondendo qualcuno? (Continua a leggere dopo la foto)






Oltre che dalle dichiarazioni della 25enne, molte risposte si attendono dall’analisi del cellulare che gli inquirenti le hanno sequestrato. Ieri i genitori di Luca Sacco sono stati ospiti di Porta a Porta e hanno parlato della figura della fidanzata del figlio: “Anastasiya per me era come una figlia, lo ricordo sempre come stavamo insieme, ci divertivamo tantissimo dentro casa, sempre scherzi… mi manca quel periodo, vedevamo film, stavamo tranquilli. Ora non capisco più, non riesco a capire come mai tutto questo”, ha detto Tina Galati. (Continua a leggere dopo la foto)



 

I due hanno speso parole anche per Giovanni Princi, ex compagno di classe e amico di Luca. “Giovanni (Princi ndr) non mi è mai piaciuto, ma i figli non sempre ti ascoltano, ti dicono esagerata, protettiva. Però era maleducato, anche quando entrava in casa faceva sempre come voleva lui, apriva il frigo, i miei figli queste cos’è non le hanno mai fatte, per loro il rispetto è alla base di tutto”. “Tra Giovanni Princi e Anastasiya, l’unica cosa che dico è che dopo l’ultima vacanza insieme ad agosto ho visto uno sguardo strano, di intesa, che mi ha dato fastidio. Ho detto a mio figlio di stare attento a chi aveva vicino, poi non ho visto altro”, ha detto ancora la madre del ragazzo ucciso a Roma.

Nadia Toffa, la decisione definitiva della famiglia addolora i fan. Che insorgono. Cosa è successo

 

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it