Lorenzo è morto sul colpo, la sua auto si è disintegrata contro un tir. Aveva 22 anni


Un drammatico incidente stradale è costato la vita a un ragazzo di 22 anni. Lorenzo Viscardis è morto sul colpo. È successo in Friuli, in provincia di Udine mentre il ragazzo era al volante della sua auto. La vettura, a quanto si apprende, si è scontrata frontalmente con un tir con un impatto così violento che il camion si è ribaltato in un fossato perdendo il proprio carico. La vittima è Lorenzo Viscardis, ventiduenne nipote del sindaco di Bertiolo, Eleonora Viscardis.

Il dramma si è consumato nel primo pomeriggio di oggi, lunedì 2 dicembre, lungo la strada provinciale 95 “Ferrata” che collega Udine a Portogruaro, all’altezza di Sterpo, frazione di Bertiolo. Per motivi ancora tutti da accertare, i due mezzi si son venuti a trovare uno di fronte all’altro in un tratto rettilineo della strada e lo scontro è stato inevitabile. Dopo l’allarme lanciato dagli altri automobilisti di passaggio, sul posto son accorsi i sanitari del 118 e i vigili del fuoco per il ventiduenne purtroppo non c’è stato nulla da fare. Continua dopo la foto







A seguito dell’impatto infatti Lorenzo Viscardis è rimasto incastrato tra le lamiere contorte della vettura, che è andata completamente distrutta, e i pompieri hanno dovuto lavorare lungo per estrarlo. Vista la gravità dei fatti, su luogo dello schianto era intervenuto anche l’elisoccorso con il personale sanitario ma per il giovane alla guida non c’è stata nessuna speranza. Continua dopo la foto






Quando i vigili del fuoco lo hanno affidato alle cure del 118, i medici ne hanno solo potuto constatare il decesso sul posto. Nell’impatto c’è stato anche un principio di incendio subito domato dai Vigili del Fuoco del distaccamento volontario di Codroipo accorsi sul posto. Per i rilievi è intervenuta la Polizia Locale del Medio Friuli che ora dovrà ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. Continua dopo la foto



 


Nel 2018 in Friuli Venezia Giulia si sono verificati 3.351 incidenti stradali, che hanno causato la morte di 77 persone e il ferimento di altre 4.537. Rispetto al 2017, sono diminuiti gli incidenti (-3,4%) e i feriti (-3,0%), mentre sono aumentate le vittime della strada (+11,6%), in contrapposizione alla tendenza nazionale che presenta diminuzioni per tutti e tre gli aggregati. Lo rileva l’Istat. 69,7% degli incidenti si è verificato su strade urbane, provocando 31 morti (40,3% del totale) e 2.975 feriti (65,6%).

Ti potrebbe interessare: Uomini e Donne, il gesto di Giulia Quattrociocche alla scelta che fa arrabbiare tutti: “Cafona!”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it