Colpo di scena nell’omicidio di Luca Sacchi: è appena successo alla ex fidanzata Anastasia


C’è ancora una svolta nelle indagini per il delitto di Luca Sacchi, il ragazzo ucciso con un colpo di pistola a Roma. I Carabinieri hanno notificano un’ordinanza che dispone misure cautelari nei confronti di cinque persone. Secondo quanto si è appreso, c’è anche Anastasia, fidanzata della vittima, colpita dalla misura dell’obbligo di presentazione in caserma. Per gli investigatori, la ragazza avrebbe tentato di acquistare un ingente quantitativo di sostanze stupefacenti.

Concorso in omicidio pluriaggravato, rapina aggravata e detenzione illegale e porto in luogo pubblico di un’arma comune da sparo sono i reati per i quali è stato arrestato un 22enne, accusato di aver procurato a Valerio Del Grosso e a Paolo Pirino la pistola che questi hanno utilizzato per uccidere Luca Sacchi. In manette anche un 24enne che, insieme ad Anastasia, cercò di acquistare un ingente quantitativo di droga nella notte tra il 23 e il 24 ottobre. Al 24 enne, e’ stata notificata questa mattina dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma la misura cautelare del carcere. Continua a leggere dopo la foto







Il padre di Luca Sacchi, il 24enne ucciso a Roma la sera del 23 ottobre in circostanze ancora da chiarire, continua a prendere le distanze da Anastasia Kylemnyk. La fidanzata della vittima, infatti, non ha mai spiegato nei dettagli cosa sia accaduto veramente la sera del delitto. Per questo Alfonso Sacchi crede che possa nascondere qualcosa, “visti i suoi comportamenti”. Continua a leggere dopo la foto






“Perché mio figlio è morto?”, si chiede il padre di Luca. Lo scrive il “Messaggero” che l’ha intervistato, non basta sapere che fu Valerio Del Grosso, il pasticcere 21enne di Casal Monastero, a premere il grilletto quella notte maledetta. Non gli basta che Del Grosso e il suo complice Paolo Pirino siano in carcere accusati di omicidio. Continua a leggere dopo la foto



 


Alfonso Sacchi vuole sapere perché suo figlio è morto. E l’uomo è convinto che Anastasia sappia molto di più di quello che è emerso finora dalle sue parole. Nello zainetto della ragazza, dicono gli intermediari di Del Grosso, c’erano i soldi per acquistare marijuana o cocaina. Perché lei non spiega i dubbi su quei soldi?

Ti potrebbe anche interessare: Lutto nel mondo dello sport: aveva soltanto 31 anni ed era uno dei migliori del mondo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it