“Arrestato”. Uomo di 37 anni fa sesso con una ragazzina di 13. Il dramma nella città italiana:


Una vicenda atroce ci arriva dal nord Italia. È qui che un uomo italiano di 37 anni è stato arrestato e dovrà espiare una condanna a nove anni per aver adescato, nel 2016, una ragazza di 13 anni con cui ha anche consumato dei rapporti sessuali. Sì, avete letto bene: gli abusi risalgono a tre anni fa. Non avendo da ore notizie della figlia una donna sporse denuncia alla questura di Trieste segnalando la scomparsa della minorenne e specificando che l’allora tredicenne era stata vista da una conoscente alla fermata del bus mano nella mano con un adulto.

La donna riferì che erano anche spariti dal suo portafoglio il bancomat e la carta di credito. I primi accertamenti permisero di ipotizzare che la giovane avesse iniziato una relazione con l’uomo: infatti, dal telefonino della minore scomparsa, lasciato a casa prima di andare via, vennero estratti messaggi inequivocabili dai quali si evinceva chiaramente come tra i due ci fossero stati dei rapporti sessuali. Cosa ci fosse scritto non è dato sapere: solo le autorità competenti e il pubblico ministero è a conoscenza degli scabrosi messaggini. Continua a leggere dopo la foto







Ulteriori indagini hanno rivelato che la sera della scomparsa, l’indagato aveva fatto accesso ad un pronto soccorso di un comune del Friuli Venezia Giulia e che, in quell’occasione, era stato visto insieme a una giovane avente le stesse sembianze fisiche della minore scomparsa. Continua a leggere dopo la foto






Dopo alcuni giorni di ricerche la minorenne e l’adulto sono stati rintracciati in altro centro friulano da una Volante. La 13enne venne riconsegnata alla famiglia mentre l’uomo è stato indagato in stato di libertà per i reati di adescamento di minore e atti sessuali con minorenne. Non si tratta quindi di una situazione standard di abuso e redenzione: in questo caso infatti sembra ci sia qualcosa di più. Continua a leggere dopo la foto



 


Impensabile parlare di una vera e propria “relazione” tra i due, piuttosto una sorta di manipolazione mentale che l’uomo, probabilmente, ha escogitato ai danni della giovane che si è trovata intrappolata in un gioco molto più grande di lei, senza capirne davvero il motivo. Ma questa è soltanto un’ipotesi.

Ti potrebbe anche interessare: L’Italia crolla a pezzi: un’altra strada viene giù. Sul posto i vigili del fuoco, si teme che qualcuno possa essere stato coinvolto nel crollo:

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it