Lutto nel mondo della cultura: è morto dopo un tragico volo dal balcone


Non si riesce bene a capire cosa sia successo, forse un malore, forse una perdita d’equilibrio. Siamo a Sassari ed è qui che mercoledì 21 novembre, è morto il linguista Massimo Pittau. Aveva 98 anni. Il decesso si è verificato dopo che l’esperto è precipitato dal terrazzino del suo appartamento, al primo piano di un edificio in via Roma davanti alla Camera di Commercio. Secondo i riscontri della Polizia, accorsa sul posto insieme al personale medico del 118, il docente e scrittore originario di Nuoro pare abbia avuto un malore mentre si trovava sul balcone, ha perso l’equilibrio ed è caduto al suolo.

Classe 1921, Pittau era conosciuto in tutta Italia per i suoi studi di glottologia, lingua etrusca e lingua sarda. Dopo la laurea in Lettere conseguita a Torino, è stato professore universitario all’Ateneo di Sassari ed anche preside della Facoltà di Magistero dal 1975 al 1978, oltre ad aver pubblicato numerosi saggi sulla civiltà nuragica sulla storia della Sardegna. Continua a leggere dopo la foto








È stato uno studioso che sostiene la funzione esclusivamente religiosa dei nuraghi, la cui origine egli addita in un influsso di origine anatolica e specificamente “lidia”, da cui il termine “sardiano”, dalla capitale Sardi, per indicare questi influssi asiatici nel sardo. Le sue posizioni riguardo al dialetto nuorese (massima conservatività nell’ambito romanzo) sono vicine a quelle del linguista Max Leopold Wagner con cui è stato in rapporto epistolare. Continua a leggere dopo la foto






Nel 1971 è entrato a far parte della Società Italiana di Glottologia e circa 10 anni dopo nel Sodalizio Glottologico Milanese. È uno studioso che sostiene la funzione esclusivamente religiosa dei nuraghi, la cui origine egli addita in un influsso di origine anatolica e specificamente “lidia” (da cui il termine “sardiano”, dalla capitale Sardi, per indicare questi influssi asiatici nel sardo). Continua a leggere dopo la foto



 


L’allarme è stato lanciato dal badante poco dopo le 16:30. Sul posto, pochi minuti dopo, è arrivato il personale medico del 118 che non ha potuto far altro che constatare il decesso. L’anziano era già morto.

Ti potrebbe anche interessare: La terra ha tremato: paura nella nota (e bellissima) località italiana. Paura tra i residenti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it