Esplosione in un distributore di benzina, muore un 29enne: sul posto 118 e vigili del fuoco


Un uomo è morto in una esplosione avvenuta intorno alle 17:30 a Monte Urano in un distributore di benzina in contrada Ete Morto. La vittima stava lavorando all’impianto antincendio quando l’esplosione lo ha travolto sbalzandolo a diversi metri di distanza. L’uomo è morto sul colpo e, purtroppo, nulla hanno potuto fare i sanitari del 118 arrivati sul posto poco dopo l’esplosione.

Sul posto sono arrivati anche i vigili del fuoco che non hanno rilevato attraverso le loro strumentazioni nessuna fuga di gas. Al momento non sono ancora chiare le cause della deflagrazione che non ha provocato alcun incendio, ma la morte di un uomo che in quel momento si trovava proprio nello spiazzo. La vittima, 29 anni, residente a Falconara, lavorava per una ditta di Jesi e stava lavorando alla manutenzione dell’impianto quando si è scatenata l’esplosione che lo ha travolto sbalzandolo a diversi metri di distanza. (Continua a leggere dopo la foto)







Come detto, il giovane è morto sul colpo. Arrivati sul posto, i soccorritori del 118 non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Restano, dunque, ancora da chiarire le cause dell’esplosione delle quali si occuperanno gli stessi vigili del fuoco e i carabinieri di Monte Urano e Montegranaro. (Continua a leggere dopo la foto)






Come riporta il quotidiano Cronache Maceratesi, Dal distributore di benzina è stato udito uno scoppio. E da lì, notato il corpo dell’operaio a terra, l’immediata richiesta di soccorso alla centrale del 118. Sul posto sono arrivati a sirene spiegate i militi della Croce azzurra di Sant’Elpidio a Mare, due mezzi dei vigili del fuoco e i carabinieri di Montegranaro e Monte Urano. Ma purtroppo per quel 29enne non c’era ormai più nulla da fare. (Continua a leggere dopo la foto)



 

 

L’area è stata subito messa in sicurezza in attesa degli accertamenti. E comunque le forze dell’ordine e i pompieri hanno subito appurato che non si è trattato di un’esplosione di metano. Saranno ora proprio i militari dell’Arma, insieme ai vigili del fuoco, a ricostruire con esattezza quanto accaduto sulla Mezzina, una tragedia costata la vita a un
giovane lavoratore.

 

“Mi ha detto delle cose terribili…”. Rottura Paola Caruso e Moreno, la rivelazione di Barbara D’Urso è da brividi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it