Schianto contro un muro, la mamma è morta sul colpo: accanto c’era la figlia


Una lunga scia di sangue. Ancora un morto sulla strada. La vittima è una donna, Annemarie De Bellis. Succede in provincia di Udine. Era l’alba di sabato 16 novembre a Taipana quanto l’auto sbandata probabilmente a causa del manto stradale bagnato finendo sul muro di un’abitazione in località Ponte Sambo di Taipana. La donna è morta sul colpo. Con lei viaggiava anche la figlia di 16 anni, rimasta ferita solo lievemente.

Dalle prime ricostruzioni, pare che la zona fosse colpita in quel momento da una violenta precipitazione. La donna, nata nel 1960, stava accompagnando la figlia a scuola quando ha perso autonomamente il controllo della sua auto, una Peugeot 205. L’auto si è schiantata sull’angolo di un’abitazione, dal lato del guidatore, non lasciando scampo alla 59enne, nata in Francia ma residente a Monteaperta: troppo gravi le ferite riportate nel violento impatto. Sul posto anche l’elisoccorso. Continua dopo la foto







Quella della provincia di Udine è solo l’ultima terribile storia. Domenica 17 novembre si celebrerà la “Giornata nazionale in memoria delle vittime della strada”, un momento di ricordo e riflessione che viene dedicato alle vittime di incidenti stradali ed ai loro familiari, per contribuire al cambiamento delle abitudini negative degli automobilisti. Continua dopo la foto






La sicurezza stradale è infatti uno dei maggiori problemi che i paesi Europei devono affrontare. Il quarto Programma di azione Europea sulla sicurezza stradale 2010 -2020 quantifica un nuovo obiettivo indicando una riduzione ulteriore del 50% in 10 anni delle vittime di incidenti stradali. Già da anni in Italia è stato intrapreso un complesso percorso per fronteggiare il fenomeno dell’incidentalità che ovviamente ha interessato anche questa Provincia. Continua dopo la foto



 


Infatti, la Polizia Stradale che opera sulla viabilità di questa provincia, su precise direttive del Dipartimento della Pubblica Sicurezza – Servizio Polizia Stradale, ha intrapreso numerose iniziative volte a fronteggiare il fenomeno della sinistrosità stradale, con la predisposizione di specifici servizi mirati alla verifica delle rispetto delle norme che disciplinano la circolazione stradale.

Ti potrebbe anche interessare: Valanga nel nord Italia: tante le case danneggiate. 6500 utenze senza elettricità: cosa è successo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it