Panico sul Frecciarossa: addetto alle pulizie accoltella 2 persone. La donna è grave


Attimi di panico sul treno Frecciarossa 9309 partito da Torino e diretto a Roma: questa mattina, giovedì 7 novembre, poco dopo le 10.30 due persone, precisamente un uomo e una donna, sono stati colpiti con diverse coltellate fra le stazioni Av di Reggio Emilia e di Bologna.

Come riporta Repubblica, l’aggressore, un inserviente del treno che si trovava sullo stesso vagone, è stato bloccato dalla polizia ferroviaria nella stazione sotterranea di Bologna grazie anche alla collaborazione di alcuni viaggiatori, ed è ora sotto custodia della medesima stazione PolFer. Dalle prime informazioni raccolte, dietro l’aggressione potrebbe esserci un movente passionale. (Continua dopo la foto)








I feriti, che sono entrambi italiani come l’aggressore, sono stati subito trasportati in ospedale. La donna è stata portata via intubata. Verserebbe in gravi condizioni ed è stata trasferita in ospedale in codice rosso. L’uomo, invece, sarebbe rimasto ferito ma in modo più lieve. L’ipotesi è che l’aggressore abbia avuto una relazione con lei. (Continua dopo la foto)





Secondo quanto ricostruito finora, infatti, la donna, che è una dipendente della ditta esterna che effettua i servizi di ristorazione, sarebbe stata colpita dall’inserviente, un operatore della ditta esterna che effettua servizi di pulizie, precisa in una nota Trenitalia. L’altro passeggero sarebbe rimasto ferito nel tentativo di frapporsi fra i due e salvare così la donna. (Continua dopo la foto)


 


Il Frecciarossa 9309 è rimasto fermo a Bologna fino alle 11.50 per consentire l’intervento di personale sanitario e degli agenti della Polfer. I passeggeri a bordo sono stati trasferiti su altri convogli e il Frecciarossa, una volta concluse le operazioni, è stato portato verso il deposito a disposizione delle autorità, si legge ancora su Repubblica.

Alena Seredova cuore di mamma: il dolce gesto per Giovannino, il bimbo nato con l’ittiosi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it