“Ti porteremo sempre nel cuore”. Marco, 38 anni: è uno dei vigili del fuoco scomparsi


Il corpo dei vigili del fuoco e l’Italia intera dice addio a Marco Triches, 38 anni, uno dei tre pompieri morti nella tragica notte di Quargnento. Marco abitava da qualche tempo a Valenza nell’alessandrino. A portare il pompiere nella città orafa era stato l’amore per la moglie valenzana Clarissa, che gli ha dato il piccolo figlio Francesco, di tre anni.Il sindaco Gianluca Barbero ha affidato a Facebook un messaggio di cordoglio: “Scusate se non comincio con il solito buongiorno perché oggi non può essere un buon giorno.

È andato incontro al suo destino, con il senso del dovere che contraddistingue chi opera silenziosamente per il nostro benessere, un valenzano, uno dei nostri ragazzi, uno dei tanti che sposano la nostra comunità per lavoro o per amore o per scelte che li portano ad esser qui con noi e molto spesso la parte migliore di noi. Continua a leggere dopo la foto








Non ci sono parole di fronte a quanto avvenuto, non esistano balsami per certe ferite e certi dolori, ma sono certo, interpretando il pensiero di tutti voi, che sapremo oggi, domani e sempre essere presenti e vicini a coloro che più forte quel dolore stanno vivendo. L’impegno sia per tutti noi di portare Marco nel cuore e di avere due persone care in più a cui badare Clarissa e Francesco”. Continua a leggere dopo la foto





Marco Triches era originario di Alessandria dove aveva frequentato l’istituto superiore Alessandro Volta. Appassionato di fotografia. Era sposato e da appena due anni era diventato padre. Era un vigile del fuoco con esperienza ed era partito senza esitazione alcuni anni fa per andare ad Arquata del Tronto, dopo il terremoto per aiutare chi aveva perso tutto in quelle ore. Continua a leggere dopo la foto


 


Tutti e tre amavano il proprio lavoro. Stanotte, accorsi per spegnere le fiamme divampate in una cascina disabitata, hanno perso la vita nel crollo dell’edificio esploso mentre i pompieri stavano intervenendo. Feriti anche altri due vigili del fuoco e un carabiniere: i tre sono stati trasportati all’ospedale di Alessandria e sono in codice rosso.“ Addio caro Marco, che la terra ti sia lieve.

Ti potrebbe anche interessare: “Eri un eroe ed un guerriero”. La sua città e l’Italia intera salutano Matteo, uno dei 3 pompieri morti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it