L’auto si ribalta e vola nel fossato: Giulia muore a 18 anni. Il fidanzato è in coma


È di una vittima e di un ferito grave il bilancio di un incidente stradale avvenuto a Musile di Piave, nella città metropolitana di Venezia, in Veneto, lungo la statale 14. Lo schianto intorno alle 8. Giulia Zandarin, una ragazza di 18 anni, di San Floriano di Castelfranco Veneto, ex studentessa dell’istituto “Filippin”, è morta sul colpo.

Il ferito, che è in coma, è un 19enne anche lui di Castelfranco, Alberto Antonello. La coppia stava rientrando dopo aver trascorso la serata a Jesolo, alla discoteca King’s. Secondo quanto riporta il quotidiano La voce di Rovigo, la macchina, una Mercedes, sarebbe finita fuori strada autonomamente andando a impattare contro un albero poco prima della rotatoria della Fossetta. (Continua a leggere dopo la foto)









Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco con squadre da San Donà e da Mestre con l’autogru e con l’aiuto di cesoie, divaricatori e martinetti idraulici hanno estratto la 18enne e il 19enne, rimasti incastrati nell’abitacolo. Per la prima non c’è stato niente da fare, l’uomo è stato invece accompagnato al pronto soccorso dell’Angelo di Mestre in elicottero, dove si trova ricoverato nel reparto di rianimazione in coma. (Continua a leggere dopo la foto)






Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri, che stanno ricostruendo la dinamica dell’incidente. Il giovane – figlio di un imprenditore che ha abbandonato il lavoro per seguire da vicino la vita dell’altro figlio, autistico, e la cui scelta ha ispirato un romanzo e un film – poche prima di arrivare in discoteca a Jesolo aveva subito il ritiro della patente. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Gli agenti della polizia, durante un controllo stradale, l’avevano trovato con una piccola quantità di hashish, sufficiente per far scattare il sequestro della patente di guida. In macchina inoltre, oltre a lui e alla fidanzata, c’erano altri 4 amici, uno in più dei passeggeri consentiti. Come da prassi gli avevano consegnato un permesso temporaneo per tornare a casa.

Giorgio Tirabassi colpito da infarto durante la presentazione di un film: gravi condizioni

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it