Schianto nella notte, Siria muore a 17 anni: gravissimi fidanzato e due sorelle


Il Salento dice addio ad una giovanissima vita, spezzata in modo drammatico a causa di un terribile incidente stradale. In seguito ad un violento schianto, una ragazza di appena 17 anni è deceduta dopo essersi scontrata contro un muro. La vittima si chiamava Siria Fanciullo ed era originaria di Presicce, in provincia di Lecce.

Siria era a bordo di un’automobile, una Renault Clio, guidata dal suo fidanzato. Per cause ancora in corso di accertamento, il suo partner di 27 anni ha perso il controllo del mezzo andando a sbattere contro il muro di una ferramenta. Nell’impatto il 27enne è rimasto gravemente ferito ed in gravi condizioni versano anche le sorelle della 17enne, le quali si trovavano nell’utilitaria. (Continua dopo la foto)









Il teatro del sinistro mortale, avvenuto nella tarda serata del 31 ottobre, è stato la statale 275, nel tratto che conduce da Alessano a Lucugnano. Sul posto si sono recati prontamente sia i Carabinieri che i sanitari del 118, con questi ultimi che hanno subito trasportato la giovane in ospedale. (Continua dopo la foto)






Nonostante la corsa disperata verso il nosocomio, per l’adolescente non c’è stato nulla da fare. I tre feriti sono invece ricoverati in prognosi riservata presso l’ospedale ‘Vito Fazzi’ di Lecce. Per loro sono stati disposti i consueti accertamenti per verificare se avessero assunto qualcosa. I risultati degli esami tossicologici e per stabilire se avessero bevuto alcol sono stati negativi. (Continua dopo la foto)



I militari della compagnia di Tricase stanno indagando sull’accaduto per comprendere la dinamica dell’incidente. Siria frequentava il quinto anno al liceo linguistico ‘Girolamo Comi’ di Tricase, la stessa scuola frequentata dalla sorella minore. Straziante il ricordo della preside, Antonella Cazzato: “Pochi giorni fa la nostra scuola aveva visto lo svolgimento della Quinta Giornata dedicata alla Sicurezza stradale, con interventi di esperti per la sensibilizzazione dei giovani ad una guida accorta e prudente. Giornata dedicata all’attenzione che il nostro Liceo ha per le criticità legate all’età e alla spensieratezza tipica dei giovani, che spesso, statistiche alla mano, sono alla base di imprudenza e distrazione alla guida. Ricordo di aver concluso il Convegno, il 12 ottobre scorso, con la raccomandazione a tutti i nostri studenti di quarta e quinta classe coinvolti nel progetto a volersi bene e guidare sempre con la massima attenzione perché ciascuno è per noi una persona preziosa… . Mai avrei immaginato che a distanza di due settimane da quell’evento avrei dovuto scrivere un comunicato stampa della scuola per  aver perso una di loro”.

Camion finisce in un burrone,19 morti e decine di feriti: una strage

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it