Filomena, uccisa dall’ex genero. La figlia non regge il dolore e si butta dal terzo piano


Ha tentato il suicidio la figlia 21enne di Filomena Bruno, donna uccisa lunedì pomeriggio scorso a Orta Nova, in provincia di Foggia, in via Diaz. La ragazza vive da qualche giorno in una città lontana dal comune foggiano. A quanto si apprende, subito dopo aver appreso della morte della mamma ha tentato il suicidio lanciandosi dal terzo piano di uno stabile.

Fortunatamente non ha riportato gravi conseguenze fisiche. La 21enne era fuggita in Germania a fine settembre in compagnia del suo ex fidanzato Cristoforo Aghilar, l’uomo fermato ieri sera dai carabinieri a Carapelle (Fg) perché accusato di aver ucciso la mamma della sua ex. (Continua a leggere dopo la foto)








Filomena Bruno la 72esima vittima di femminicidio in Italia dall’inizio dell’anno. A colpirla sarebbe stato l’ex genero, Cristoforo Aghilar, 36enne pregiudicato evaso dai domiciliari ed ex fidanzato della figlia, dal pensiero della quale era ossessionato, fuggito subito dopo il delitto. Il 36enne ha ammesso di aver ucciso con un coltello da sub Filomena Bruno. (Continua a leggere dopo la foto)






“Abbiamo dovuto interrompere l’interrogatorio più volte perché è scoppiato in lacrime, ha dichiarato di non essersi reso conto e che non voleva ucciderla”. L’avvocato di Aghilar ha fatto sapere che il suo assistito non era entrato armato nell’abitazione della vittima: “L’intento della sua visita alla vittima era quello di poter rintracciare la figlia di Filomena con la quale avevano convissuto un mese in Germania”. (Continua a leggere dopo la foto)



 

L’omicidio di Filomena ha lasciato sotto choc tutta la comunità locale, già profondamente scossa dall’omicidio-suicidio dell’agente penitenziario Ciro Curcelli, che solo pochi giorni fa, sempre a Orta Nova, aveva ucciso a colpi di pistola la moglie e le due figlie di 12 e 18 anni prima di suicidarsi.

Treno esplode in corsa, 65 persone morte: “Numero vittime destinato a salire”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it