Agropoli: ragazza si lancia sotto il treno e si suicida, aveva solo 15 anni


Quella che vi stiamo per raccontare è una storie terribile. Siamo ad Agropoli ed è qui che una ragazza di 15 anni di Acciaroli si è tolta la vita, lanciandosi sotto il treno davanti agli occhi attoniti e impotenti di chi in quel momento si trovava alla stazione. La ragazza ha perso la vita sotto un Intercity partito da Salerno e diretto in Calabria. Per lei non c’è stato nulla da fare: è morta praticamente sul colpo a causa della violenza dell’impatto. Sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia di Agropoli, la polizia municipale, la Polfer e i Vigili del Fuoco.

Per recuperare la salma i treni che viaggiavano in direzione Sud sono stati bloccati. La famiglia della minorenne è stata avvertita, ma non si conoscono ancora i motivi del gesto e perché abbia deciso di suicidarsi. Secondo le prime informazioni, la ragazza avrebbe avuto un bigliettino con sé in cui spiegava il perché del suicidio, ma il contenuto non è stato reso ancora noto. Sembra che qualche mese fa il suo fidanzatino si sia tolto la vita: e potrebbe essere forse questo il motivo del suo gesto, non aver retto alla perdita del suo ragazzo. Continua a leggere dopo la foto









Alcuni testimoni presenti sulla scena hanno riferito che la ragazzina stava camminando nella stazione di Agropoli da qualche ora: nessuno però si sarebbe mai immaginato cosa stava pensando di fare. E così, nessuno ha dato l’allarme o avvertito le forze dell’ordine per il suo comportamento sospetto. Continua a leggere dopo la foto






Quando la ragazzina ha visto arrivare l’Intercity è scesa sui binari e si è stesa. A nulla sono valsi i tentativi di frenata del macchinista, che ha tentato in tutti i modi di arrestare la corsa del treno. La 16enne è morta sul colpo, lasciando sotto shock le persone che in quel momento si trovavano alla stazione. Disperati i genitori, che giunti alla stazione continuavano a urlare increduli della tragedia. Continua a leggere dopo la foto



 


La giovane si chiamava Giorgia Saja. Nei mesi scorsi il suo fidanzato morì con un colpo di pistola a Eboli. Anche in quel caso si trattò di suicidio. Il fidanzato si chiamava Antonio Lorenzo D’Amico, 22enne di Capaccio Paestum che decise di farla finita sparandosi un colpo in bocca in un poligono di tiro.

Ti potrebbe anche interessare: Tu si que vales, entra e tutti lo riconoscono! Ora sui social non si parla altro che di lui

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it