Angela Celentano, il giallo nel giallo. Dopo la comparsa di Celeste Cruiz, la ragazza che si è riconosciuta nella foto della bambina scomparsa dal Monte Faito 20 anni fa, arriva la decisione che potrebbe portare alla svolta


 

Uno dei gialli irrisolti che più hanno inquietato gli italiani torna sulle pagine dei giornali. Stiamo parlando della comparsa di Angela Celentano, la bambina di tre anni scomparsa dal Monte Faito il 10 agosto del 1996. Le ricerche si erano concentrate in Messico; ora le autorità locali avrebbero diramato un nuovo dispaccio in cui si parla addirittura di una ricompensa a chi fornirà informazioni “utili e veritiere”.

L’autorità giudiziaria messicana offre ‘’fino a un milione e mezzo di pesos’’, l’equivalente di circa 80 mila euro, a chi fornirà informazioni ‘’veritiere e utili’’ che possano contribuire ‘’alla localizzazione’’ di Angela Celentano o di Celeste Ruiz Tellez.

(Continua a leggere dopo la foto)



 

Quest’ultima anche indicata come ‘’Monica Celeste Ruiz Tellez o Monica Celeste Ruiz o Celeste Ruiz’’, oppure alla identificazione ‘’dei probabili responsabili del delitto di privazione illegale della libertà’’. È l’ultima svolta, nel caso della bambina sparita nel nulla il 10 agosto 1996, all’età di 3 anni.

(Continua a leggere dopo la foto)


La Procura generale di Città del Messico ha deciso di ricorrere a un istituto espressamente previsto dall’ordinamento locale per provare a rispondere ai quesiti contenuti nella rogatoria internazionale attivata dalla Procura di Torre Annunziata. L’ufficio diretto da Alessandro Pennasilico ha più volte, in questi anni, sollecitato la magistratura messicana a collaborare con i colleghi italiani impegnati nel tentativo di trovare la soluzione del giallo.

(Continua a leggere dopo la foto)


Celeste Ruiz  sostenne di essere la stessa persona che nel 2010 aveva contattato la sorella di Angela asserendo di essersi riconosciuta nelle foto della bambina scomparsa dal Monte Faito nel 1996. Le indagini sulle comunicazioni della presunta Celeste condussero gli inquirenti fino in Messico, ad Acapulco, aprendo un’ulteriore e intricata pagina della storia. Per la Procura di Torre Annunziata, è fondamentale rintracciare la ragazza della foto che si fa chiamare Celeste Ruiz, per poi confrontare il suo Dna con quello di Angela. Ma per farlo, è indispensabile la collaborazione dell’autorità giudiziaria messicana.

Angela Celentano, è il momento della svolta? I giudici chiamano i genitori e…