Schianto e disperazione nella notte: 4 vittime, la più giovane ha 15 anni


Ancora sangue. Ancora lacrime. Paternò si è svegliata con il cuore spezzato dall’ennesima tragedia. Un incidente poco prima dell’alba, intorno alle 5, ha spezzato la vita di quattro giovani la più giovane di appena 15 anni. Succedesulla Statale 121 che collega Paternò a Catania nel territorio di Belpasso. Ancora confusionarie le prime informazioni disponibili, ma il bilancio sarebbe al momento di quattro morti, tutti giovanissimi, che probabilmente stavano rientrando a casa dopo aver trascorso fuori il sabato sera.

I quattro sarebbero andati a schiantarsi contro uno spartitraffico della rampa dello svincolo per la zona industriale in maniera autonoma all’altezza di Piano Tavola. Ferito, invece, il conducente della vettura, una Seat Leon, che è stato trasferito al pronto soccorso dell’ospedale Cannizzaro. Sul posto ci sono le forze dell’ordine per effettuare i rilievi del caso, oltre al personale Anas per cercare di riportare la situazione del traffico sotto controllo e che ha chiuso l’arteria stradale con con seguenti disagi alla circolazione. Continua dopo la foto







Le vittime sono la convivente del conducente, ricoverato all’ospedale Cannizzaro ma che non sarebbe in pericolo di vita. La donna aveva 28 anni. Tra gli altri deceduti, ci sono un 20enne, un ragazzo di 17 anni e una ragazzina di 15 anni. Come riporta la stampa locale e stando alle foto che stanno circolando in rete e sui giornali locali tra cui il Corriere Etneo, la macchina è stata completamente distrutta. Continua dopo la foto




Addirittura la parte posteriore si sarebbe spezzata dal resto, andando a finire sulla limitrofa linea ferrata della Ferrovia Circumetnea. Quando sono arrivati i soccorsi, hanno trovato uno spettacolo raccapricciante davanti ai loro occhi, con i cadaveri delle vittime riversi a terra, dopo essere stati sbalzati fuori dall’abitacolo per la violenza dell’urto. Continua dopo la foto.


 


La tragedia di Paternò non è unica. Solo qualche giorno fa, nello stesso tratto, si era verificato un altro sinistro in cui aveva perso la vita un uomo di 65 anni di Motta S.Anastasia. Una terribile conta dei morti di una guerra difficile da vincere.

Ti potrebbe interessare: “Ti amo”. Finalmente sposi! Location da sogno e 50 invitatiti (tutti Vip), per le nozze più attese dell’anno

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it