“Ecco dov’è”. Scomparsa Daniele Potenzoni: a Chi l’ha visto?’ la lettera anonima


Si riaccendono le speranze di Rita e Francesco Potenzoni, i genitori di Daniele, il ragazzo autistico scomparso a Roma nel giugno 2015 mentre era in gita per partecipare all’udienza del mercoledì in Vaticano. Furono proprio gli accompagnatori a lanciare l’allarme: al momento della scomparsa l’uomo indossava una polo color salmone, un pantalone chiaro, scarpe da ginnastica blu con lacci arancioni. I segni particolari che lo contraddistinguono sono due: il naso evidentemente schiacciato e l’assenza del canino superiore destro.

“Se vi sembra di riconoscere Daniele, chiamate immediatamente il 112 – 113 o avvisate il papà al numero 328/8665808. Daniele deve essere cercato – era stato l’appello della famiglia – È una persona in difficoltà. La famiglia ha bisogno di risposte. Pochi cittadini, che con il loro aiuto e solidarietà hanno dato speranza a una famiglia, non sono sufficienti per poterlo ritrovare”. (Continua a leggere dopo la foto)







La famiglia non si è mai arresa cercandolo sempre e mostrando le sue foto in diretta televisione. Soprattutto il padre, Francesco, che ha provato in questi lunghi quattro anni di comprendere meglio la vicenda. Il padre di Daniele, Francesco, ha più volte ribadito di credere che possa trovarsi all’estero: “Sono sicuro che Daniele è ancora vivo da qualche parte dove non è in grado di mettersi in contatto con la sua famiglia. Lo abbiamo cercato in tutta Italia, ma forse oggi non è più qui. Potrebbe trovarsi all’estero”. Chi darà informazioni chiare e precise, utili al ritrovamento, ci sarà anche una ricompensa da 20mila euro.

Neanche l’ultima segnalazione, risalente a giugno di quest’anno, a Napoli, ha portato al ritrovamento del disabile. La notizia all’epoca fece così scalpore che anche l’allora capitano della Roma, Francesco Totti, lanciò un appello durante una partita all’Olimpico chiedendo a tutti di mobilitarsi nelle ricerche. (Continua a leggere dopo la foto)




Oggi Daniele ha ormai 40 anni ed ovviamente il suo aspetto potrebbe essere differente rispetto a quello che aveva al momento della sparizione. “Magari ora Daniele si trova all’estero”, ripete il padre, che in questi anni ha avuto numerose segnalazioni da varie parti d’Italia, rivelatesi però tutte infondate.

La trasmissione Chi l’ha visto è tornata sul caso aggiornando i telespettatori sulle ultime novità. Ci sono nuovi importanti indizi che potrebbero essere utili al ritrovamento del ragazzo, la cui famiglia non ha mai perso le speranze di poterlo un giorno riabbracciare. L’ultimo posto dove Daniele era stato avvistato era stata la stazione Termini ma i controlli capillari nei cunicoli della Metropolitana capitolina non avevano portato a nulla. (Continua a leggere dopo la foto)


 

”Daniele Potenzoni si trova nel monastero di Santa Chiara in via Vitellia a Roma’, è la segnalazione comparsa in una lettera anonima indirizzata a ”Chi l’ha Visto?”. Una suora del convento di clausura citato, contattata dagli inviati, afferma di aver visto un giovane molto somigliante a Pontenzoni il giorno prima. La donna ricorda che si chiamava Daniele: ”Era incappucciato, potrebbe essere lui, ma non sono sicura al 100%”. Il padre di Daniele crede che la segnalazione sia credibile perché per il ragazzo la Chiesa era tutto. Un dettaglio che ha riacceso la speranza della famiglia di dell’ormai 40enne.

“Ero così”. Baby Taylor Mega, la foto da bambina: che cambiamento

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it