Torna l’ora solare, ecco quando spostare le.lancette dell’orologio


Lancette indietro, si dormirà un’ora in più. Il 27 ottobre cambia l’ora. Il 2021 potrebbe essere l’ultimo anno con cambio dell’ora stagionale, ma a ogni Paese sarà data libertà di scegliere se mantenere l’orario estivo o quello invernale. Se la proposta fosse confermata, sarebbe il caos dei fusi orari.

Dunque, (forse) basta col cambio stagionale tra ora solare e ora legale: il Parlamento UE si è detto favorevole a sospendere la convenzione che vuole che si spostino in avanti o indietro le lancette dell’orologio per sfruttare al massimo le ore di luce a disposizione e ridurre i consumi energetici. Entro aprile 2021 ogni Paese dell’Unione dovrà fornire la propria posizione ufficiale sull’abolizione dell’ora legale. (Continua dopo le foto)

Il cambio dell’ora è il tema più fastidioso da affrontare a fine estate perché psicologicamente ci fa piombare in autunno. Già, come evidente, le giornate si sono accorciate. Tra un po’ ci si metterà anche il cambio orario per la ‘pugnalata’ finale. A Roma il sole tramonta alle 19.25: alle 20,00 quindi è ormai già notte. Lontani già i tempi in cui fino alle 2° inoltrate si poteva stare in spiaggia a fare un aperitivo. E di qui la domanda di ogni anno: ma quando torna l’ora solare? E già perché finora abbiamo goduto dell’ora legale, ossia di quella convenzione oraria adottata in tutta Europa e in altri Paesi, che nel periodo estivo sposta le lancette in avanti per sfruttare più a lungo la luce del sole. Ma quando torna l’autunno le lancette devono essere spostate indietro e inesorabilmente le giornate diventano molto più corte. (Continua dopo le foto)




Che differenza c’è tra solare e legale? Obiettivo dell’ora legale (in antitesi a quella solare) è il risparmio energetico per il minore consumo di illuminazione elettrica. A lanciare per la prima volta l’idea di un cambio di passo delle lancette dell’orologio per risparmiare energia risale al 1784, a Benjamin Franklin, l’inventore del parafulmine, che pubblicò in quell’anno una proposta di ‘cambio d’ora’ sul quotidiano francese Journal de Paris. Le sue riflessioni poggiavano appunto sull’idea di risparmiare energia ma non trovarono seguito. Ma veniamo alla ‘pratica’. (Continua dopo le foto)


L’ora legale è entrata l’ultima domenica di marzo e ci abbandonerà l’ultima domenica di ottobre, ovvero la notte fra sabato 27 e domenica 28 ottobre alle ore 3 le lancette andranno portate indietro di un’ora ed entreremo quindi nel regime dell’ora solare. E dovremo attendere la notte tra sabato 30 e domenica 31 marzo per rivedere più luce nelle nostre giornate.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it