Lutto nel mondo della moda: Tamara non ce l’ha fatta, se n’è andata a 43 anni


Era diventata un simbolo Tamara Fiorini, la stilista riminese scomparsa per sempre nei giorni scorsi a causa di un terribile male contro il quale combatteva ormai da tempo: la leucemia. Era una donna solare, energica e sempre col sorriso sulle labbra ma anche una moglie e una mamma meravigliosa. Tamara è morta a soli 43 anni domenica scorsa in ospedale dove era stata costretta a letto dopo l’ennesimo ricovero per l’aggravarsi delle sue condizioni di salute. Fatale per lei una grave crisi respiratoria conseguenza dal male.

Un male contro il quale combatteva da quasi un anno, da quell’ottobre 2018 quando le diagnosticarono una leucemia acuta. Uno shock per lei che per curarsi ha dovuto anche chiudere il suo negozio di abbigliamento, in centro a Rimini, aperto dopo anni di sacrifici e con una linea tutta sua. La moda era stata la sua passione fin dal diploma al liceo artistico e l’aveva portata lontana. Continua a leggere dopo la foto








Nell’ambiente ha lavorato per anni arrivando ricoprire il ruolo di modellista e responsabile prodotto per Alberta Ferretti, Moschino, Gucci e Givenchy prima di dare vita alla propria linea di abbigliamento. Impegni intensi che però non le avevano impedito di farsi una famiglia tutta sua. Continua a leggere dopo la foto




Insieme alla carriera professionale infatti aveva messo su famiglia col marito Gilberto Costanzi Gilli che sul Resto del Carlino così ha ricordato i suoi ultimi istanti di vita: “È morta tra le mie braccia, trovando ancora una volta la forza di sorridere”. “È entrata e uscita dall’ospedale tante volte negli ultimi mesi. Ma non ha mai perso la speranza, il sorriso e la forza di aiutare gli altri” ha raccontato il marito ricordando i suoi lavori all’uncinetto durante la malattia per raccogliere fondi da destinare all’associazione contro le leucemie. Continua a leggere dopo la foto


 


Un altruismo che tutti conoscevano e apprezzavano come dimostrano le centinaia di messaggi di affetto alla famiglia e la chiesa di Sant’Agostino stracolma di persone ai funerali di Tamara. “L’ondata di affetto ricevuta dal mio amore si sta incanalando in strade sconosciute” ha scritto il marito. Addio cara Tamara, l’Italia sentirà la tua mancanza.

Ti potrebbe anche interessare: “Tanta invidia”. Giovanni Ciacci, la confessione in diretta a ‘Vite da Copertina’: studio ammutolito

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it