Incendio terrorizza città. Cittadini evacuati e scuole chiuse: la situazione


La notte vissuta dai cittadini di Sarno, in provincia di Salerno, è stata molto difficile. Un vasto incendio ha colpito ampie zone del monte Saretto e molti cittadini sono stati evacuati. Anche le scuole rimarranno chiuse. Il sindaco, Giuseppe Canfora, e gli assessori hanno chiesto l’intervento dell’esercito per poi affidare a Facebook lo sfogo per la tragedia che ha colpito la zona: “Sarno, non sappiamo più come difenderti”.

Giuseppe Canfora sta seguendo da vicino le operazioni di spegnimento, insieme con le forze dell’ordine ed i vigili del fuoco; i cittadini devono “tenere le finestre chiuse e ad uscire solo in caso di necessità”. Per domani il sindaco ha disposto la chiusura delle scuole. In via precauzionale, i cittadini residenti a ridosso della zona pedemontana, interessata dall’incendio del Saretto devono lasciare le case e recarsi nelle abitazioni di familiari e di amici, o in alternativa nell’Istituto Baccelli per trascorrere la notte al sicuro. (Continua a leggere dopo la foto)







Si sta lavorando celermente per controllare il fronte di fuoco. Due squadre, per un totale di 10 uomini, dell’Aib (Antincendio Boschivo) della Provincia di Salerno stanno raggiungendo i luoghi per affiancare i Vigili del Fuoco e le squadre di volontari. Sono in stretto contatto con il sindaco di Sarno che ha attivato prontamente tutte le attività di emergenza. Il sistema regionale della Protezione civile è pienamente operativo. (Continua a leggere dopo la foto)




È stato predisposto anche l’invio degli elicotteri regionali che entreranno in azione alle prime ore del giorno, non appena le condizioni lo renderanno possibile. Il direttore generale della Protezione civile della Regione Campania si tiene in stretto contatto con la Sala operativa regionale e il dirigente della Soru è sul posto. (Continua a leggere dopo la foto)


 

”Grazie ai Carabinieri, alla Polizia di Stato, alla Croce Rossa, ai Vigili del Fuoco, alle Guardie Ambientali, alle Guardie Forestali, alla Protezione Civile, ai Vigili Urbani, alla Provincia, ai tecnici comunali, ai tanti volontari. – scrive il sindaco di Sarno su Facebook – Grazie ai tanti Sindaci e amministratori per i loro attestati di solidarietà e aiuto. E grazie ai mass-media. Il miracolo si sta compiendo, nonostante il vento forte. Ora aspettiamo gli elicotteri che, finalmente, domani mattina, potranno alzarsi in volo per spegnere gli ultimi roghi. #IlSindacoCanfora e l’Amministrazione Comunale”.

Acqua contaminata: scatta in ritiro del ministero della Salute. Ecco marca e lotto

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it