Precipita dal terzo piano, la bellissima ex reginetta di bellezza muore a 29 anni


Annamaria Sorrentino, ex Miss Campania, originaria di Melito in provincia di Napoli, è morta. La bellissima, non udente, aveva solo 29 anni quando, in vacanza col marito in Calabria, a Parghelia, vicino Tropea, è precipitata lo scorso 16 agosto da un appartamento al terzo piano. La donna aveva litigato con il marito, poi il volo di 5 metri, poi la morte, due giorni di agonia. Annamaria Sorrentino è morta all’ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro, dove è stata ricoverata in condizioni gravissime dopo la caduta.

All’inizio si era ipotizzato che si trattasse di suicidio. Ma la madre non riesce ad accettare questa verità: è convinta che ci sia altro dietro. “Mia figlia non si sarebbe mai suicidata. Era una ragazza piena di vita e di ambizioni”, dice da giorni la madre di Annamaria. La ragazza viveva da tempo a Nola con il marito. Il 15 agosto 2019, il giorno prima della tragedia, la ragazza e il marito avevano discusso ferocemente spingendo i vicini ad avvisare i carabinieri. Continua a leggere dopo la foto



Dopo la morte di Annamaria, avvenuta a causa delle gravissime lesioni, gli organi della ragazza sono stati donati e le indagini sono state prese incarico dalla Squadra mobile di Vibo Valentia. Dunque, come dicevamo, la prima ipotesi è quella del suicidio, ma gli agenti hanno ascoltato a lungo il marito di Annamaria, assistito da un mediatore che conosce il linguaggio dei segni. Nel frattempo sono accadute cose strane. Per esempio l’uomo, sposato da 7 anni con Annamaria, non si è presentato al funerale. Continua a leggere dopo la foto


E ha chiuso i rapporti con la famiglia di Annamaria Sorrentino. “Dicono che si sia suicidata – dice Gennaro il fratello di Annamaria a Giallo – ma non credo a una sola parola pronunciata da chi era presente in quella casa. Oltre al marito di mia sorella, c’erano altre due coppie di amici, anche loro sordi. Mi sorprende che nessuno abbia visto nulla. È impossibile. Mia sorella, non mi stancherò mai di dirlo, non si è uccisa”. Continua a leggere dopo la foto


 

Come la madre ha detto a Chi l’ha visto?, coloro che hanno riscostruito i fatti si sono contraddetti più volti e la morte di Annamaria è ancora avvolta dal mistero. “Mia figlia non sentiva ma parlava, chiedere aiuto o gridare per lei era normalissimo. Io l’ho mandata a scuola proprio per questo. Parlava benissimo”, ha spiegato la mamma che ha parlato anche del marito della figlia. “Il marito non si è visto, neanche al funerale è venuto, né lui né la sua famiglia. Loro erano sposati da 7 anni, veniva di rado perché lei glielo vietava. Lei mi diceva sempre che era tutto ok, dopo ho scoperto che bene non andava niente […] Voglio giustizia, deve essere fatta chiarezza”.

Lutto nel mondo del cinema: lascia un grande vuoto, resta il suo talento