“Addio, Antonio”. 40enne muore in strada: stava andando a lavoro


L’Italia oggi piange Antonio Baldassarre, il motociclista di 40 anni, di Montefalcione, che è morto ieri mattina in un incidente con la sua due ruote nella Capitale. Si stava recando in ufficio quando si è trovato coinvolto in un tragico schianto. Era un informatico. A Roma si era trasferito per seguire la sua passione, quell’innato talento coltivato con tanto impegno e sacrifici. Nella Capitale Antonio viveva con sua moglie. Antonio è morto nello schianto tra due moto e un’autovettura lungo via Pineta Sacchetti nel centro di Roma.

Era in sella ad un’Honda SH. Sono ancora in corso gli accertamenti per ricostruire la dinamica dello schianto. Il 40enne pare sia stato disarcionato dalla sua Honda a seguito dell’impatto con l’automobile ed è morto sul colpo. L’altro motociclista, alla guida di una BMW, è rimasto ferito gravemente. Continua a leggere dopo la foto



Trasportato al Gemelli in codice rosso, l’automobilista alla guida della Panda è stato sottoposto alle verifiche di routine per accertare se fosse sotto l’effetto di alcol o sostanze stupefacenti. Sconcerto e dolore a Montefalcione dove vivono i genitori e i fratelli della vittima. I genitori, Carmine Baldassarre e Mariantonia Florio, hanno una azienda agricola “La Scillicampana” dove producono le uve per la produzione di vini doc, alla località San Marco. Continua a leggere dopo la foto


La notizia dell’incidente mortale ha creato sgomento, non solo a Montefalcione, dove vive la famiglia Baldassarre, ma tra i tantissimi conoscenti. In paese è attesa per poter dare l’ultimo saluto al 40enne. Intanto la comunità si stringe intorno ai familiari in queste ore di immenso dolore. Non sono buoni gli ultimi numeri sugli incidenti stradali in Italia. Continua a leggere dopo la foto


 


Dopo un anno di incoraggiante calo le cifre relative ai primi mesi del 2019 parlano di un +7% di vittime da sinistri stradali. Continuando di questo passo sembra purtroppo allontanarsi l’ambizioso obiettivo del piano UE secondo cui l’Italia sarebbe dovuta scendere nel 2020 a ‘soli’ 2000 morti, visto che le stime proiettano la cifra finale di quest’anno a circa 3.500.

Ti potrebbe anche interessare: “Cure costanti”. Craig Warwick, il dramma della malattia: le sue condizioni