Contaminazione da Escherichia Coli: prodotto ritirato dal mercato


Il ministero della Salute ha diffuso il richiamo di un lotto di ghiaccio a cubetti prodotto da Polo Nord Ice Cubes per la presenza di Escherichia coli in quantità pari 10 UFC/100 ml (*). Il prodotto interessato è venduto in sacchetti da 2 kg con il numero di lotto 9057 e il termine minimo di conservazione 31/08/2020.

Come riporta il sito ”Il Fatto alimentare”, il ghiaccio a cubetti richiamato è stato prodotto da Polo Nord Ice Cubes Srl, nello stabilimento di via dell’artigianato 5, a Pastrengo, in provincia di Verona. A scopo precauzionale, si raccomanda di non consumare il ghiaccio con il numero di lotto segnalato e di restituirlo al punto vendita d’acquisto. Non è il primo provvedimento di questo tipo per Polo Nord Ice Cubes, che nel gennaio 2019 aveva richiamato un lotto di ghiaccio tritato per cocktail perché la conta batterica era oltre i limiti. (Continua a leggere dopo la foto)



Dal 1° gennaio 2019, Il Fatto Alimentare ha segnalato 100 richiami, per un totale di 153 prodotti, e 7 revoche. Per vedere tutte le notifiche clicca qui. (*) UFC/100 ml è la misura della concentrazione batterica nell’acqua, dove UFC è l’acronimo di unità formanti colonia. Ricordiamo che con il termine Escherichia coli viene identificato un gruppo di batteri Gram-negativi che risiede nell’organismo di persone sane, tuttavia alcuni ceppi possono generare delle infezioni a carico del tratto digerente, delle vie urinarie e di altre parti del corpo. (Continua a leggere dopo la foto)


L’infezione da Escherichia coli, che può provenire da acqua o cibo contaminati – soprattutto da alimenti come frutta e verdura, che vengono spesso consumati crudi, ma anche da latte non pastorizzato e carne non cotta – può risultare molto pericolosa soprattutto per i bambini piccoli e gli anziani, che possono sviluppare una forma di insufficienza renale pericolosa per la vita chiamata sindrome emolitico uremica. L’E. coli è sensibile al calore: la cottura dei cibi permette quindi di neutralizzarlo. (Continua a leggere dopo la foto)


 

Il 3 settembre 2019 Coop, Bennet Carrefour e i supermercati Auchan e Simply hanno diffuso il richiamo delle gallette di mais biologiche Matt. Non solo pane di A&D Spa per la possibile presenza di un corpo estraneo metallico. Il prodotto interessato è venduto in confezioni da 130 grammi con la data di scadenza 12/06/2020 (EAN: 8021581100028). Le gallette richiamate sono state prodotte da Sanorice Italia Srl nello stabilimento di via Paesi Bassi 1, a Borgo Vercelli in provincia di Vercelli. Coop precisa che i prodotti interessati sono stati distribuiti nei punti vendita del Consorzio Nord Ovest, Coop Centro Italia, Alleanza 3.0 e Unicoop Tirreno.

 

Abito attillato e zero reggiseno. Elisa Isoardi, col nuovo look (post-dieta) è una vera bomba