Schianto in scooter, Dylan muore 24 ore dopo il cugino Gianluca


Sulla foto pubblicata su Facebook posano insieme. Cugini e amici, uniti dalla stessa passione per la musica, a poco più di ventiquatt’ore da Gianluca Montesano, 28 anni, è morto anche Dylan Greco di 26 anni. Ferito gravemente, è spirato all’ospedale Civico di Palermo. I due giovani, in sella ad uno scooter, erano rimasti coinvolti in un uno scontro con un’auto avvenuto martedì sera in corso dei Mille, tra i quartieri Brancaccio e Sperone. Indagato per omicidio stradale l’automobilista.

La salma di Greco su disposizioni del magistrato è già stata affidata alla famiglia. La tragedia si è verificata intorno alle 22.40, all’altezza di via Sant’Alberto degli Abati. A scontrarsi la Mercedes Classe A guidata dal 31enne S.N. e lo scooter a bordo del quale c’erano Greco e sul sellino posteriore il cugino più grande di qualche anno, deceduto oggi pomeriggio al Civico. Un impatto che ha ridotto lo scooter ad un ammasso di ferro e plastica. Indagano i vigili della sezione Infortunistica. (Continua a leggere dopo la foto)



Il primo a morire è stato proprio Montesano, il cui cuore avrebbe smesso di battere durante la corsa verso l’ospedale Buccheri La Ferla. Il 26enne invece è stato portato al Civico dov’è entrato in codice rosso. Il giovane sarebbe arrivato al pronto soccorso già incosciente. Dopo essere stato intubato è stato anche sottoposto a una Tac che ha evidenziato un delicato trauma cranico. Nonostante i tentativi dei medici di strapparlo al suo destino, Greco è deceduto poco prima di pranzo su un letto del reparto di Rianimazione. (Continua a leggere dopo la foto)


La comunicazione è subito arrivata al comando della polizia municipale che sta proseguendo con le indagini. Venerdì 23 agosto un tredicenne di Joppolo Giancaxio (Ag) è rimasto gravemente ferito in un incidente lungo la strada che conduce al piccolo Comune agrigentino. L’auto, una Polo Volkswagen, guidata dalla sorella diciannovenne si è ribaltata all’improvviso.(Continua a leggere dopo la foto)


 


La giovane ha riportato delle lievi contusioni, mentre il ragazzino – a causa di un trauma cranico – è stato trasferito in elisoccorso del 118 in un ospedale di Palermo. La prognosi sulla vita è riservata. Sul posto, hanno lavorato i vigili del fuoco e i carabinieri.

“Preghiamo per noi”. L’appello di Caterina Balivo. Ma dai fan piovono critiche