Coppia di adolescenti si schianta in scooter. L’appello delle madri: “Pregate per loro”


Restano gravi le condizioni di Ilenia e Giovanni, 16 e 17 anni, i due ragazzi ricoverati nel reparto di rianimazione dell’ospedale civile di Caserta dopo il terribile incidente di lunedì notte avvenuto sulla Nazionale Appia, nel territorio di Casapulla. Una Fiat Panda – guidata da una donna con al fianco la figlioletta – li ha travolti mentre effettuava una sterzata.

I due ragazzi sono stati sbalzati via, schiantandosi prima sulla macchina e poi, dopo un volo di 12 metri, a terra. Giovanni, alla guida del Beverly, (che era del fratello e che non avrebbe potuto guidare) è stato operato nella notte. Anche la ragazza non è fuori pericolo. Grazia M., la mamma di Giovanni, tramite un appello pubblico ha chiesto aiuto per la necessaria donazione di sangue. In tanti sembrano aver risposto all’appello, e in un video messaggio pubblicato poco fa sui social le due mamme ringraziano tutti coloro che stanno partecipando alla propria sofferenza con aiuto pratico e morale. (Continua a leggere dopo la foto)







“Serve sangue. I nostri figli sono gravi. Si chiamano Giovanni e Ilenia. Vi prego venite a donare per salvar loro la vita all’ospedale di Caserta. Ma soprattutto pregate per loro che stanno lottando per la vita. Ricordate i loro nomi e pregate”, hanno detto le donne nel video.
Un incidente quello di lunedì sera a Casapulla che ha lasciato il segno in tutti i sensi. (Continua a leggere dopo la foto)






Tantissime le persone che sono rimaste fino oltre l’una di notte a seguire l’operato dei carabinieri della compagnia di Santa Maria Capua Vetere. Giovanni C. di Curti, è in condizioni drammatiche all’ospedale di Caserta, operato nella notte, così come la quindicenne Ilenia L. di Casagiove che era dietro di lui. E’ stato un incidente spaventoso, un dramma che hanno vissuto tutte le persone che hanno assistito alle fasi di soccorso e ai rilievi. Sul posto sono arrivati anche il capitano della compagnia di Santa Maria Capua Vetere, Emanuele Macrì ed un perito della Procura. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Il ragazzo è stato defibrillato sul posto da una delle due unità rianimative, ha perso completamente la lingua, trovata terra. La dinamica è chiara, la donna alla guida della Panda, con al fianco la figlia piccola da Casagiove transitava verso Santa Maria e nello svoltare nella Q8 ha centrato Giovanni ed Ilenia che si sono schiantati lato passeggero per poi fare un volo di una dozzina di metri buoni.

“Non ce la faccio…”. Andrea Roncato scoppia in lacrime. Il bellissimo gesto di Pierluigi Diaco

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it