Incidente in vacanza per Giorgio Gori. Le fiamme all’improvviso


Una vacanza da incubo o perlomeno una giornata da dimenticare per Giorgio Gori, sindaco di Bergamo e marito del volto tv Cristina Parodi. Il politico, rieletto proprio quest’anno per il secondo mandato della cittadina orobica, è in vacanza in questi giorni insieme a tutta la famiglia in Sardegna, precisamente a Porto Rotondo, piccola frazione di Olbia nota per le sue bellissime spiagge. Questa mattina è stato protagonista di un incidente.

Lo riporta il sito di informazione locale Olbianova.it: il sindaco di Bergamo stava percorrendo una rotatoria appena costruita, nelle vicinanze dell’aeroporto di Olbia, a bordo del suo scooter quando all’improvviso, e per cause ancora da accertare, il mezzo ha preso fuoco. Giorgio Gori ha lasciato subito il controllo ed è rimasto illeso. I Vigili del Fuoco, subito intervenuti sul posto, hanno spento il fuoco in pochi minuti ma tantissimo è stato lo spavento: lo scooter è andato completamente distrutto, con tutti gli strumenti nel bauletto, tra cui il pc del sindaco. Continua a leggere dopo la foto.







Ex produttore televisivo e manager, Giorgio Gori è marito di Cristina Parodi, volto famosissimo della nostra televisione e sorella di Benedetta, altro pezzo forte del piccolo schermo. Non ha avuto alcuna conseguenza dal punto di vista fisico, ma la paura è stata veramente tanta. Negli ultimi giorni il suo nome era stato tirato in ballo dopo l’esclusione della moglie dai palinsesti Rai, visto che il nuovo corso sovranista del canale di stato non digeriva il suo schieramento politico: “Me lo aspettavo, mi dispiace. Il programma era molto carino, non sono riuscita a parlare con nessuno” ha detto Cristina Parodi. Continua a leggere dopo la foto.




“Non so niente, non ho voglia di parlare di questa cosa – ha detto poco tempo fa Cristina Parodi a Il Fatto Quotidiano in merito ad un mandante politico della sua esclusione – Non rispondo a questa domanda, vado a fare yoga. Sono scelte legittime dell’editore. Voglio dire che sono stati cinque anni bellissimi in Rai, farò altro serenamente.” Nessuna polemica insomma, ma qualcosa sicuramente deve essere successo ai piani alti. Continua a leggere dopo la foto.


Giorgio Gori proprio questa mattina aveva proposto di erigere un monumento a Bergamo in memoria del ciclista, recentemente scomparso, Felice Gimondi. Che di certo avrebbe preferito la bicicletta allo scooter in qualsiasi caso. E forse, oggi, avrebbe fatto meglio anche il sindaco di Bergamo.

Lutto in Rai. Addio a Ida Colucci, ex direttore del Tg2

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it